Coronavirus, Orsomarso firma l'accordo: cassa integrazione per le aziende

L'assessore regionale al Lavoro ha trovato la quadra con sindacati e parti datoriali: "Tentiamo di dare subito un cambio di passo all'azione della Regione e partiamo dall'uso degli ammortizzatori sociali"

L'assessore Fausto Orsomarso

Pronto l'accordo con le parti sociali per l'immediata applicazione della cassa integrazione in deroga, che costituirà il principale sostegno per le famiglie dei dipendenti e dei collaboratori delle aziende colpite dalla crisi economica legata all'emergenza coronavirus. E' il primo risultato ottenuto dall'assessore regionale al Lavoro e alle attività economiche della Calabria Fausto Orsomarso, che già ieri ha avviato il confronto le sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil e Ugl  e le organizzazioni datoriali raggiungendo l'obiettivo di rendere da subito operative le procedure per l'invio delle domande all'Inps fino all'assorbimento della prima tranche.  

Un primo segnale alla Calabria

"Tentiamo di dare da subito un segnale di efficienza della Calabria - commenta Orsomarso - marcando un cambio di passo rispetto alle lungaggini storiche nell'applicazione degli ammortizzatori sociali". Orsomarso ha inoltre definito le proposte più urgenti da portare sul tavolo della prima giunta regionale guidata da Jole Santelli con l'obiettivo di contenere, per le materie di sua competenza, i gravi effetti finanziari dell'emergenza coronavirus sul sistema delle imprese calabresi. 

Sostegno alle imprese

"La situazione di crisi - spiega Orsomarso - avrà inevitabilmente ripercussioni sul sistema economico e produttivo ben oltre la fine dell'emergenza sanitaria. In particolare è prevedibile che, per la sospensione delle attività economiche e per le limitazioni imposte a causa dell'emergenza sanitaria, molte imprese non saranno in grado di rispettare gli impegni assunti rispetto ai tempi previsti per la realizzazione e il completamento degli investimenti agevolati o finanziati dalla regione, e per la loro rendicontazione".

Sospensione termini

Per questo Orsomarso ha previsto la sospensione, a decorrere dal 31 gennaio e fino al 30 settembre 2020, dei termini previsti per la realizzazione degli investimenti, per il loro completamento e per la rendicontazione finale, nonché dei termini per la presentazione delle domande di agevolazione relativa al Fondo per il sostegno all'Artigianato, e  la sospensione del pagamento delle rate di rimborso dei finanziamenti, in scadenza a far data dal 31 gennaio fino al 30 settembre, già concessi dalla Regione Calabria tramite Fincalabra, a valere sui fondi regionali di ingegneria finanziaria Fuif e Frif, sul fondo regionale occupazione e inclusione (Foi), sul fondo unico per l'occupazione e la crescita (Fuoc) e sul fondo Garanzia Microcredito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Primi atti

"Questi sono i primi atti di indirizzo  - conclude l'assessore regionale Fausto Orsomarso - rivolti ai dipartimenti interessati, ma altre misure, di livello strutturale e di sistema, sono all'attenzione della giunta regionale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19 e buoni spesa, online l'avviso: ecco tutte le info per presentare la domanda

  • La lotta al coronavirus nel tunnel della terapia intensiva, dove non tutto è perduto

  • Covid-19, il partigiano Malerba invia video messaggio al Colle e Mattarella lo chiama

  • La governatrice Jole Santelli proroga la "zona rossa" per Montebello e Melito al 12 aprile

  • Emergenza Covid-19, il sindaco di Montebello Ionico lascia l'ospedale e ritorna a casa

  • Mascherine "made in Reggio Calabria", create da aziende reggine e distribuite ai cittadini

Torna su
ReggioToday è in caricamento