menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
da sinistra Maiolino,, Milia e Caridi

da sinistra Maiolino,, Milia e Caridi

Esclusione lista S'Intesi, i consiglieri di FI: "Ennesima figuraccia della maggioranza"

Le irregolarità sono state riscontrate dall'ufficio elettorale. I rappresentanti forzisti contro l'amministrazione: "Atteggiamento superficiale con cui gestisce le attività politiche e cittadine"

"Con la ricusazione della lista S’Intesi, la compagine capitanata dal sindaco mette a segno un altro autogol, l’ennesimo, dando riprova dell’atteggiamento superficiale con cui gestisce le attività politiche e cittadine".

E' l'affondo dei consiglieri comunali di Forza Italia, Federico Milia, Antonino Caridi e Antonino Maiolino che ribadiscono: "L’ufficio elettorale ha infatti riscontrato alcune irregolarità (!) e la notizia della bocciatura di una delle due liste a sostegno di Falcomatà per le ormai imminenti elezioni al Consiglio metropolitano è una figuraccia che una squadra politica rodata ed alla guida di una Città capoluogo di provincia già da 6 anni non può permettersi".

"Da cittadini (prima ancora che da consiglieri), sapere di essere amministrati da tempo da persone incompetenti a tal punto non ci rincuora affatto, non godiamo degli errori altrui e non vogliamo certo sparare sulla croce rossa; piuttosto ci preme evidenziare ai cittadini le pessime condotte della parte politica uscita vittoriosa dal ballottaggio di una tornata elettorale molto discutibile ed ancora in bilico".

Milia, Caridi e Maiolino non capiscono "quale impellenza abbia portato la sinistra reggina ad insistere così tanto nell’andare subito ad elezioni del Consiglio metropolitano nonostante il caso brogli ancora sotto esame, la situazione sanitaria che tutti conosciamo, il congruente rinvio delle regionali e le richieste pervenute proprio dalla nostra fazione di attendere ancora un pò prima di concorrere per i 14 posti a palazzo Alvaro.Tanta fretta di andare alle elezioni in un periodo simile e poi sono stati proprio loro a farsi trovare impreparati anche sulle nozioni più basilari.

Non vorremmo trovarci - incalzano e concludono i consiglieri azzurri - nei panni di Giuseppe Falcomatà, azzoppato direttamente dagli errori dei suoi stessi compagni.Intanto, Reggio continua ad essere allo sbando, nessuna risposta pervenuta da Palazzo San Giorgio in merito alle varie impellenti criticità da noi più volte evidenziate, e con il caso Palmenta-Costarella ancora da chiarire".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento