rotate-mobile
Politica

"Alcuni candidati hanno coperto con i loro faccioni i nostri manifesti": M5s accusa il cdx

Il candidato sindaco Foti e gli aspiranti consiglieri sono pronti a sporgere denuncia alla polizia municipale

"Da qualche giorno è iniziata ormai ufficialmente la campagna elettorale di tutti i vari schieramenti politici e liste civiche. Destra, sinistra, sopra sotto e obliquo, ognuno ha diritto di poter esporre i volti e gli slogan dei propri candidati negli appositi spazi che il comune ha attribuito a ciascuno. In un paese democratico tutti hanno pari diritti e la possibilità di rendersi quanto piu visibili all’elettorato, nei modi consentiti e nella legalità.

Così non sembra essere per alcuni candidati di centrodestra, quali in spregio a qualsiasi regola e rispetto delle assegnazioni, stanno tappezzando gli interi pannelli elettorali con decine di loro faccioni cartacei addirittura coprendo, nel giro di pochissime ore i manifesti referendari affissi da noi del Movimento 5 Stelle".

E' la denuncia del candidato sindaco Fabio Foti e degli aspiranti consiglieri che continuano: "Questo è un abuso ed una prepotenza non solo nei nostri confronti ma soprattutto nei confronti dei nostri elettori e soprattutto di chi, magari indeciso o poco informato, non sa neppure che si voterà anche per il referendum confermativo (pertanto privo di quorum) che porterà finalmente al taglio di 345 tra parlamentari e senatori; una zavorra per i cittadini italiani e per le casse statali, una delle battaglie del movimento, tesa soprattutto a snellire il lavoro del parlamento e a cui seguirà una riforma costituzionale che da troppi decenni l’Italia aspetta.

Con la democrazia non si scherza e chi pretende di essere votato per gestire la cosa pubblica dovrebbe dare ai propri concittadini il buon esempio, essere baluardo di legalità e non simbolo di prepotenza prevaricazione e mancato rispetto delle regole, atteggiamenti questi, che da sempre hanno caratterizzato le campagne elettorali reggine".

Gli attivisti e i candidati 5 stelle non intendono "tacere dinnanzi a tanta ignoranza e prepotenza", pertanto provvederanno "a sporgere regolare denuncia al corpo dei vigili urbani di Reggio Calabria e se tale denuncia dovesse essere disattesa non esiteremo a fare un esposto alla procura della Repubblica. Queste prepotenze devono finire, chi anela tanto a raggiungere le cariche pubbliche deve imparare per primo a rispettarle, altrimenti sarebbe meglio che si desse all’ippica per il bene di noi tutti e della città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Alcuni candidati hanno coperto con i loro faccioni i nostri manifesti": M5s accusa il cdx

ReggioToday è in caricamento