Fotomontaggio hard contro la Marcianò: "Vergognatevi, bassezze vili e luride"

La candidata a sindaco ha denunciato l'accaduto alla polizia postale prima di "urlarlo" in piazza Camagna durante un incontro elettorale con i cittadini

Angela Marcianò

"Oggi è successa, e lo voglio urlare, una cosa ignobile. Su Whatsapp girava una mia foto, un fotomontaggio, a dir poco pornografico. Adesso lo urlo alla città, alle femministe e ai garanti che finanche sono arrivati a strumentalizzare la foto con il bimbo in braccio, mio figlio, che strumentalizzavo per avere un voto in più". 

E' un fiume in piena la candidata a sindaco Angela Marcianò. Dal palco di piazza Camagna, nel corso di un confronto con i cittadini, denuncia una brutta pagina della campagna elettorale e incalza: "Adesso voglio vedere le femministe cosa diranno, che c’è un candidato donna, forte, credibile, che deve subire pure un fotomontaggio fatto da gente ignobile. Vergognatevi, scendete a queste bassezze vili, luride. Noi queste cose le denunceremo sempre, ma sappiatelo, questa gente ci combatte così, anche con i fotomontaggi.

Pensate, era una semplice foto di un mio discorso nel mio paese, a Villa San Giuseppe, dove ero commossa perchè parlavo davanti a tutti i ragazzi che si sono cresciuti insieme a me. Questa cosa l'abbiamo denunciata alla polizia postale ed io la urlo non la nascondo". 

"Sono felice - ha affermato la giuslavorista - che ci sia questa paura, attaccatteci, continuate, inventatene anche un’altra. C’è una differenza tra noi e voi: noi siamo liberi, non abbiamo padroni. C’è una differenza abissale, un gap che non recupererete mai e poi mai".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La candidata ed ex assessore ai lavori pubblici della giunta Falcomatà è sostenuta nella sua corsa alla conquista di Palazzo San Giorgio da quattro liste: Fiamma Tricolore, Identità reggina, Per Reggio Città metropolitana e In marcia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fotomontaggio hard contro la Marcianò: "Vergognatevi, bassezze vili e luride"

  • Elezioni comunali Reggio Calabria 2020, guida al voto: i candidati, le liste e le info utili

  • Ragnatele sulle pareti e prodotti non tracciabili in vendita, chiuso panificio

  • Eccellenze musicali, un giovane reggino protagonista al Festival del Ritmo

  • Cento euro per un voto, la denuncia shock registrata in diretta da Klaus Davi

  • "Parco lineare Sud certifica il fallimento del 'modello Falcomatà'": la stoccata di Palmara

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ReggioToday è in caricamento