rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Politica

Reggio verso il voto, Minicuci ai sindacati: "Disponibile al confronto, rilanciamo la città"

Il candidato sindaco della coalizione di centrodestra risponde all'appello lanciato dalla triplice sindacale per lo sviluppo della Città metropolitana

"Ho letto con attenzione il documento programmatico elaborato da Cgil Reggio Calabria, Cgil Piana di Gioia Tauro, Cisl Reggio Calabria e Uil Reggio Calabria. Condivido quasi totalmente le considerazioni poste alla base di un effettivo rilancio della Città metropolitana di Reggio Calabria".

Lo afferma Antonino Minicuci, candidato sindaco della coalizione di centrodestra che aggiunge: "Non si può pensare ad un vero sviluppo della nostra città senza delle politiche forti e innovative sul lavoro, la sanità, le infrastrutture e i trasporti, il turismo e infine l’ambiente. I sindacati hanno ben delineato quelle che sono le necessità del nostro territorio e gli obiettivi da centrare".

Secondo il candidato sindaco "il rilancio della Città metropolitana, come ho già dichiarato in diverse occasioni, non potrà verificarsi senza l’attribuzione delle funzioni da parte della Regione Calabria. La legge Del Rio e anche la Costituzione (con il ‘Principio di sussidiarietà’, precisamente all’art. 118) prevedono che la ripartizione gerarchica delle competenze deve essere spostata verso gli enti più vicini al cittadino e, quindi, più vicini ai bisogni del territorio. In questo caso, la Città Metropolitane rispetto alle Regioni.

Sono immense le potenzialità da sfruttare per la Città metropolitana, la mia esperienza da direttore generale all’interno dell’ex Provincia mi consente di coglierne diverse sfumature. Negli ultimi anni però siamo riusciti a farci male da soli. Nel 2015 ad esempio, il sindaco Giuseppe Falcomatà rinunciò a 1 milione e 900 mila euro all’anno, in favore delle Città metropolitane di Napoli e Firenze. Risorse importanti che il nostro territorio ha visto migrare verso altri lidi".

Minicuci, dunque, accoglie "con entusiasmo l’invito al confronto da parte delle sigle sindacali, le quali sono fondamentali per la salvaguardia della tutela del lavoratori e rappresentano le principali ‘sentinelle’ in grado di percepire in quale situazione si trova e in quale direzione si deve indirizzare il mondo del lavoro. Parteciperò con piacere ad un incontro con Cgil Reggio Calabria, Cgil Piana di Gioia Tauro, Cisl Reggio Calabria e Uil Reggio Calabria per discutere dei temi e dei progetti che possano permettere al nostro territorio".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggio verso il voto, Minicuci ai sindacati: "Disponibile al confronto, rilanciamo la città"

ReggioToday è in caricamento