menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'aula consiliare di Palazzo San Giorgio

L'aula consiliare di Palazzo San Giorgio

Davi potrebbe restare fuori da Palazzo San Giorgio: la mappa del nuovo consiglio comunale

In aula quattro donne: Angela Marcianò, Lucia Nucera, Irene Calabrò e Deborah Novarro. Il Pd sarà il gruppo più numeroso, la Lega si consola con Emiliano Imbalzano. Con le deleghe di giunta diversi cambiamenti

Il dato definitivo dello scrutinio del ballottagio per l'elezione del sindaco di Reggio Calabria porta con se la fotografia del prossimo consiglio comunale. Un'istantanea dalla quale rimarrebbe fuori, in forza del premio di maggioranza, il massmediologo Klaus Davi. E' questo il dato che emerge dal sito istituzionale "eligendo" dove sono stati riportati i dati del ballottaggio e la suddivisione dei seggi. Ora si attende l'ufficialità dei dati.

La coalizione di centrosinistra, infatti, ottiene 20 seggi. Al centrodestra, invece, verranno assegnati nove scranni a Palazzo San Giorgio. In consiglio comunale, poi, entreranno Antonino Minicuci, Saverio Pazzano e Angela Marcianò.

L'ex assessore comunale della giunta Falcomatà, insieme ad Irene Calabrò; Lucia Nucera e Deborah Novarro, darà vita alle "quote rosa" dentro l'aula "Battaglia". 

La mappa del nuovo consiglio comunale

Ecco la suddivisione dei seggi, naturalmente, al netto di possibili ingressi in giunta e, quindi, nuovi spazi in consiglio comunale. Al Partito democratico spetteranno 6 consiglieri comunali: Giuseppe Marino; Antonino Castorina; Rocco Albanese; Vincenzo Enzo Marra; Giuseppe Francesco Sera e Lucia Nucera. Due i seggi per S'Intesi: Mario Cardia e Marcantonino Malara. Due ad Articolo uno: Demetrio Delfino e Filippo Quartuccio. 

E, ancora due per Reset: Armando Neri e Giuseppe Giordano. Sempre due per Innamorarsi di Reggio: Carmelo Versace e Francesco Gangemi. Due anche per Italia Viva: Paolo Brunetti e Deborah Novarro. Due per La svolta: Giovanni Muraca e Carmelo Romeo. Uno per A testa alta Psi: Irene Vittoria Calabrò ed uno per Primavera democratica: Filippo Burrone.

Passando allo schieramento di centrodestra, insieme ad Antonino Minicuci, faranno parte della squadra di opposizione: Antonino Maiolino, Antonino Caridi e Federico Milia per Forza Italia. Massimo Antonino Ripepi e Demetri Marino per Fratelli d'Italia. Emiliano Imbalzano per la Lega. Saverio Anghelone per Cambiamo con Toti; Guido Rulli per Minicuci sindaco e Nicola Antonio Malaspina per Reggio Attiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nasce la "Fede Reggina", gioiello ispirato al lungomare Falcomatà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento