rotate-mobile
Verso le Europee / Centro / Piazza Biagio Camagna, .

Il tour reggino di Stefano Bandecchi, da Villa a piazza Camagna: "Non votate quelli che vi prendono in giro"

Conclusione di campagna elettorale per il leader di Alternativa Popolare, accompagnato dal coordinatore regionale Massimo Ripepi

Si è concluso in piazza Camagna il tour elettorale reggino di Stefano Bandecchi, segretario nazionale di Alternativa Popolare Stefano Bandecchi. Accompagnato dal coordinatore regionale Calabria Massimo Ripepi e quello cittadino, Massimo Morgante, l'ex sindaco di Terni ha presentato alcuni tra i suoi candidati alle elezioni europee dell'8 e 9 giugno per la circoscrizione meridionale, capeggiati dal capofila Bandecchi e lo stesso Ripepi. Con loro ci sono Raffaella Severino, Nino Cento, Monica D'Agui e Antonella Carluccio.

Massimo Ripepi ha presentato il segretario definendolo un modello soprattutto per i giovani: "Vi è mai capitato che un ragazzo voglia incontrare Tajani o Calenda perché li ritengono i propri supereroi!? Oggi arriveranno ragazzi, che mi hanno telefonato, perché vogliono incontrare il loro idolo Bandecchi! Ecco, questo sta succedendo: che i ragazzi lontanissimi oggigiorno dalla politica vogliono incontrare Stefano perché lo ritengono il loro eroe.E’ venuto a Reggio senza tapparsi il naso, come fanno tutti gli altri: la garanzia di questo progetto sta proprio nel nostro leader che incarna  i valori della democrazia cristiana e che ci aiuterà a difendere ed avviare questa Rivoluzione del bene!”

Poi ha raggiunto il centro della scena Stefano Bandecchi. Lievemente afono ma sempre energico, dopo aver conquistato applausi magnificando il mare di Reggio ("è molto meglio di Dubai"), il leader di Ap ha detto: "Con sfacciataggine io qui a Reggio chiudo una campagna elettorale come un degasperiano. Sono convinto che quello che serve non è sapere se si è di destra o di sinistra, ma avere un piatto davanti per mangiare. Servono aziende, industrie, elettricità". Nella platea ci sono i supporter di Massimo Ripepi e si sente: voci e battimani si levano soprattutto quando Bandecchi cita l'impegno del consigliere per i più fragili. Attaccando la premier Meloni, Bandecchi ha invitato gli elettori a non mandare in Europa "i peggiori, quelli che vi hanno preso per il c...". A Reggio chiede un "voto utile" per Alternativa Popolare: "Non ci manca una politica che ci ha sempre presi in giro e vi vuole poveri, quella della Meloni che in cambio sapeva solo promettere di abbassare il prezzo della benzina. L'unico voto utile è quello che darete a Stefano Bandecchi, perché io sono l'unico che vi parla con serietà e sono un uomo che non ha nulla da spartire con la Meloni, con la Schlein e tutti gli altri".

Bandecchi e Ripepi a Villa

La giornata di Bandecchi si era aperta con una tappa a Villa San Giovanni, dove il tema del suo intervento pubblico è ovviamente stato il Ponte sullo Stretto. Massimo Ripepi ha premesso: “Villa San Giovanni è un posto politicamente strategico: i nostri governatori fanno promesse e gettano fumo negli occhi della gente per questioni politiche senza tenere conto della realtà. Il Ponte è un’infrastruttura importantissima per lo sviluppo della Calabria e dell’intera Italia, ma va realizzato con i giusti criteri e prendendo in considerazione cittadini e territorio!". Ha poi aggiunto, in riferimento alle elezioni europee: "Oggi per rivoluzionare l'Italia dobbiamo radunare un gruppo di persone coraggiose, libere e forti perché le competenze le hanno in tanti, ma nessuno ha il coraggio di prendere una parte della propria vita privata e consacrarla all'interesse pubblico, come ha fatto Bandecchi. Noi abbiamo il coraggio di fare ciò che va fatto! Se qui a Villa ci fosse stato un sindaco coraggioso oggi la città non sarebbe così sfregiata!”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tour reggino di Stefano Bandecchi, da Villa a piazza Camagna: "Non votate quelli che vi prendono in giro"

ReggioToday è in caricamento