Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

"Bene l’elezione di Michele Conia", il plauso di Pazzano e del movimento La Strada

Il plauso per l'elezione del sindaco di Cinquefrondi e l'affondo: "Parlando di futuro, solleviamo immediatamente una questione: tra i consiglieri neoeletti non c’è nessuna donna"

Michele Conia

Il sindaco di Cinquefrondi Michele Conia, sostenuto dal consigliere comunale di Reggio Calabria, Saverio Pazzano e da "La Strada" è stato eletto neo consigliere della Città metropolitana.

Grande soddisfazione viene espressa dal movimento civico che in una nota afferma: "È un altro passo in avanti verso l’affermazione di una Calabria bella e sana, che vede le energie migliori della nostra terra dialogare fra loro e lavorare insieme per costruire una buona amministrazione improntata sul rispetto dei diritti e sull’ascolto delle molte istanze di giustizia sociale.

Rappresentante di Rinascita per Cinquefrondi e del movimento Dema Calabria, da poco rieletto sindaco della sua città grazie alla qualità e ai successi ottenuti dalla sua amministrazione, Michele Conia saprà essere un punto di riferimento per affrontare, in ottica metropolitana, quei temi che ci stanno a cuore e per i quali ci battiamo da tempo con assiduità.

on lui siamo al lavoro per un’idea diversa di Calabria e per una politica dal basso. Ambiente, acqua pubblica e ciclo delle acque, gestione dei rifiuti, affermazione dei diritti, lavoro e turismo, giovani e cultura, trasporti... La strada da percorrere è lunga e molto lavoro c’è da fare per costruire nei fatti quella Città metropolitana che attualmente esiste solo sulla carta". 

Nella concezione del movimento civico, i comuni dell’area metropolitana sono come parti di uno stesso corpo e occorre che lavorino insieme affinché il corpo funzioni. Michele Conia porterà all’interno del consiglio questa visione, una visione cooperativa, solidale e orientata al futuro, perché Reggio o è metropolitana o non è. Parlando di futuro, solleviamo immediatamente una questione: tra i consiglieri neoeletti non c’è nessuna donna". 

Il movimento pretende "che il Consiglio metropolitano e in particolare il nostro consigliere di riferimento Michele Conia si spendano per incoraggiare il più possibile in ogni sede la nascita di un protagonismo femminile al momento ostacolato e inesistente, ma che è invece un passo necessario per assicurare alla nostra terra un futuro migliore. Insieme continueremo a spenderci in questa direzione". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Bene l’elezione di Michele Conia", il plauso di Pazzano e del movimento La Strada

ReggioToday è in caricamento