rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Corsa al voto

Elezioni politiche 2022, Bonforte: "Al Pd unico voto utile"

La segretaria cittadina dei democrat: "Avverto fortemente la minaccia che una destra estremista rappresenta"

"Ha ragione il segretario del Pd Letta, quando afferma e richiama la necessità che il 25 settembre i cittadini italiani esprimano un voto utile e sento di affermare indispensabile. Il voto utile verso il PD è l’unico e reale voto che potrà contrastare l’escalation della destra soprattutto nei collegi uninominali".

Cosi in una nota la segretaria cittadina del Partito Democratico di Reggio Calabria, Valeria Bonforte che continua: "Una destra con il solo ed unico programma di smantellare il Pnrr che ha consentito al nostro Paese di avere dall’Europa un’apertura di credito straordinaria, in un momento di grande crisi sociale e sanitaria, una manovra indispensabile per affrontare i prossimi mesi che saranno caratterizzati da difficoltà nuove ed estremamente complesse".

"Come segretaria donna – aggiunge - avverto fortemente la minaccia che una destra estremista rappresenta: i suoi leaders dichiarano di essere vicini ad Orban, ed egli  asserisce che “le donne laureate rappresentano un pericolo per la società che tra qualche anno in Ungheria le laureate supereranno i laureati, e questo le porterà a non sceglierli come loro mariti e quindi a non fare figli".

"Affermazioni – aggiunge Bonforte - che sviliscono e mettono in discussione i diritti delle donne, diritti acquisiti con decenni di lotte e sacrifici da parte di donne ed uomini che hanno creduto nella uguaglianza tra i sessi e nella equità sociale. Sento di invitare i nostri giovani ad andare a votare, a partecipare maggiormente alla vita politica. La buona politica ha bisogno di voi". 

"E vi invito a votare per il Partito Democratico. Per noi democratici i giovani rappresentano il futuro, la speranza di cambiamento, e attraverso il Recovery Fund Next Generation Eu si potrà sostenere prima di ogni altra cosa l’emancipazione dei ragazzi a livello lavorativo, formativo e familiare".

"Questa città il 17 settembre accoglierà il segretario Letta, che con la sua presenza testimonierà l’impegno di un grande partito quale è il PD, verso la nostra città e verso l’intera provincia di Reggio Calabria. Il segretario ha recentemente lanciato un piano straordinario per il rilancio del Mezzogiorno, condividendo con le regioni del Sud la necessità di puntare sullo sviluppo come valore aggiunto socioeconomico per l'intero Paese. Sarà testimone di un impegno vero e non di un chiacchiericcio che sta caratterizzando alcuni candidati della destra in questi ultimi giorni, che strombazzano parole povere di contenuti senza mai affrontare in maniera seria le vere questioni che hanno messo questa città in ginocchio".

"Mistificare la realtà non porterà alcun vantaggio a loro, la città ha ben chiaro chi ha lasciato vuote le casse dell’Amministrazione Comunale, determinando la necessità di un piano di riequilibrio che le Amministrazioni dei sindaci Scopelliti ed Arena hanno reso necessario durante la loro sindacatura dal 2002 al 2014. La Corte dei Conti lo testimonia dichiarando “..Non sono riuscita a sapere a quanto ammonta il debito? il deficit al 31/12/2013 e consistenti debiti fuori bilancio….” Anni terribili in cui sono stati accertati falsi in bilancio e lo scioglimento dell’Ente per mafia". 

"Di questo i cittadini erano e sono tutt’oggi consapevoli e per ben due volte hanno votato dando fiducia al PD ed alla coalizione del centro sinistra, che pur tra molte difficoltà sta amministrando, evitando il dissesto finanziario che avrebbe provocato danni alle tasche dei cittadini e delle attività produttive cittadine".

"Nonostante le gravi difficoltà finanziarie e le condizioni socio-economiche di povertà assoluta del tessuto cittadino l’Amministrazione locale a guida Pd con il sindaco Giuseppe Falcomatà ha saputo porre al centro dell’attenzione dei governi centrali il tema dei Comuni e della legislazione finanziaria degli Enti locali, e lo ha fatto ottenendo risultati positivi dialogando con tre Governi di colore diverso (Renzi, Conte e Draghi). Segno dell’unico obiettivo che ha animato l’indirizzo politico-amministrativo in questi anni, ovvero restituire solide fondamenta per rilanciare la programmazione”.

"Negli anni la Città di Reggio Calabria ha beneficiato di contributi a fondo perduto a causa della pronuncia di incostituzionalità di norme nazionali che rischiava di vanificare tutti gli sforzi ed i sacrifici cui i cittadini erano e sono stati tenuti a sopportare. Il Decreto Agosto, pensato a Reggio Calabria, ha portato nelle casse del Comune circa 140 mln per ripianare il disavanzo pregresso ed ancora il Patto per Reggio Calabria che ha stanziato ulteriori 137 mln, rinsaldando un reciproco legame con il Governo centrale nel rispetto di obiettivi e risultati da raggiungere e consolidare".

"Il 25 settembre dare fiducia con il proprio voto al PD ed ai suoi candidati reggini- Nicola Irto al Senato e Mimmo Battaglia nel collegio uninominale della Camera- sarà fondamentale per la nostra città e l’intera provincia. Avere due parlamentari (giovani), reggini, capaci, non potrà che darà speranza e certezza alla crescita del nostro territorio.

Sarà importante averli a Roma per scongiurare anche i rischi paventati da alcuni che non smettono di avanzare idee e proposte divisive, come ad esempio lo spostamento della sede del Consiglio Regionale, e l’autonomia differenziata che mirano solo ed esclusivamente ad isolare la nostra provincia. Il 25 settembre serve quindi un grande atto di orgoglio di noi cittadini reggini, per sostenere e votare Nicola Irto e Mimmo Battaglia, per rappresentarci nel Parlamento italiano, per una nuova “primavera della città” e per fare sentire la voce di una città ed una provincia orgogliosi di sé ma bisognose di interventi mirati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni politiche 2022, Bonforte: "Al Pd unico voto utile"

ReggioToday è in caricamento