rotate-mobile
Verso il voto

Politiche, Minasi: "Questa volta vado in Senato e lascio la Regione"

L'assessore regionale al welfare è candidata con la Lega ed è pronta a volare a Roma dopo aver già rinunciato per incompatibiiltà a marzo scorso

"Se il partito chiama, io rispondo ci sono e anche questa volta Salvini mi ha chiesto di scendere in campo in questa partita difficile" spiega Tilde Minasi, assessore regionale al welfare. Per stare in giunta Occhiuto, e seguire le politiche sociali, ha già rinunciato allo scranno in Senato, dopo aver partecipato però a gennaio all'elezione del Presidente della Repubblica in Parlamento in seduta comune. 

Adesso la reggina leghista non ha dubbi ed è pronta a lasciare la Cittadella a Catanzaro per volare a Roma. "Sappiamo bene che queste elezioni sono dure, con la riforma elettorale si sono ridotti i seggi ma Matteo Salvini, che ringrazio, mi ha chiesto personalmente di impegnarmi e io faccio sempre il gioco di squadra. 

Così ecco la mia candidatura, per spirito di servizio. Questa volta, però, se dovessi essere eletta non rinuncerò al posto in Senato. Sono pronta ad andare a Roma, anche perchè adesso si tratterebbe di intraprendere un ruolo ed un lavoro ad inizio legislatura, la scorsa volta invece entravo in corso d'opera".

Tilde Minasi, infatti, si era candidata alle elezioni politiche del 2018 con la Lega. Non risulta eletta, ma subentra come prima dei non eletti nel 2021 in sostituzione di un senatore deceduto, il leghista Paolo Saviane in Veneto. Si dimette dal Senato, per incompatibilità, il 29 marzo 2022. 

Il 25 settembre dunque si voterà per il rinnovo del Parlamento e anche in casa Lega c'è trepidazione e si lavora per la campagna elettorale. Matteo Salvini è in corsa proprio in Calabria ma per la reggina Minasi il posto sembra essere "blinadato" infatti è in seconda posizione per il Senato, alle spalle di Salvini. E' anche candidata nell’uninominale Calabria Sud.

Non nasconde di lasciare le poltiche sociali, e il suo ruolo di assessore regionale, a malincuore: "Le politiche sociali sono, secondo me, il settore più importante per il sistema Paese, per lo sviluppo dei territori e per dare risposte concrete ai cittadini. Ho sempre lavorato in questo settore e per questo mi dispiacerebbe dover lasciare ma so bene che anche dal Parlamento si può lavorare nell'interesse delle fasce più deboli e delle famiglie.

La Lega quando andò al Governo, infatti, istituì il ministero alla Disabilità. Penso che con Salvini fare un buon lavoro. Per quanto riguarda la Regione, anche se io lascerò l'assessorato, entrerà sempre un rappresentante della Lega e sicuramente continuerà a lavorare sui progetti già in itinere".

"Sto conducendo una campagna elettorale - specifica Tilde Minasi - con trasparenza, umiltà e lealtà. Sto dialogando con i calabresi per far conoscere il programma della Lega che ad esempio per quanto riguarda all'occupazione e i giovani non vuole assolutamente l'assistenzialismo ma vuole dare occasioni di lavoro ed un futuro ai giovani che non devono abbandonare il Paese". 

"So bene che c'è il timore che molti cittadini non vadano a votare, - afferma Minasi - c'è un allontanamento dalla politica e io mi rivolgo proprio a chi è incerto e dico: andate a votare. E' importante esercitare il diritto dovere di voto, a prescindare da chi voteranno. E' importante per il Paese. Ovviamente io aggiungo di votare Lega perchè è importante tornare al Governo del Paese e ripartire dai problemi della gente come il caro bollette di luce e gas. Non possiamo assolutamete perdere posti di lavoro e soprattutto lasciare le famiglie in sofferenza".

"Vogliamo tornare a governare per lo sviluppo dei territori - conclude Minasi - e soprattutto pensare ad una seria riforma fiscale. Io mi sto impegnando e credo in un futuro diverso per la Calabria e per il Paese".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politiche, Minasi: "Questa volta vado in Senato e lascio la Regione"

ReggioToday è in caricamento