Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Femminicidi, Bruni: "Ogni giorno piangiamo una donna assassinata"

La candidata del centrosinistra alla guida della Regione Calabria: "Il femminicidio si ferma denunciando immediatamente ogni abuso. E si deve cominciare a insegnare il rispetto per le donne in famiglia e sui di banchi di scuola"

Amalia Bruni

"È una strage infinita, tutte queste donne ammazzate in Italia, una barbarie senza fine che non conosce soste. Ogni giorno piangiamo una donna assassinata da uomini vili, senza coscienza e senza onore, che approfittano della loro forza fisica per uccidere la madre dei loro figli. Ieri è stata tolta la vita a Sonia Lattari, una donna di 43 anni di Fagnano Castello, il marito, al termine di un litigio l'ha accoltellata massacrandola".

E' quanto ha affermato la candidata a presidente della Regione Calabria per la coalizione di centrosinistra Amalia Bruni che aggiunge: "Il femminicidio si ferma denunciando immediatamente ogni abuso. E si deve cominciare a insegnare il rispetto per le donne in famiglia e sui di banchi di scuola. Chiediamo aiuto alle forze dell'ordine, ai centri antiviolenza, agli assistenti sociali immediatamente, prima che sia tardi".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Femminicidi, Bruni: "Ogni giorno piangiamo una donna assassinata"

ReggioToday è in caricamento