rotate-mobile
Politica

Elezioni regionali, il ministro Orlando visita lo stabilimento dell'Hitachi

L'esponente del Governo è giunto in città per il tour calabrese a sostegno di Amalia Bruni, candidata alla presidenza della Regione

Sceglie la fabbrica, l'Hitachi, per iniziare il suo tour calabrese il ministro Andrea Orlando a sostegno di Amalia Bruni, la candidata alla presidenza della Regione. Il ministro del Lavoro e delle politiche sociali Andrea Orlando, accompagnato dal sindaco Giuseppe Falcomatà e dalla sua squadra ha fatto un giro nei padiglioni della fabbrica più importante del territorio, là dove si costruiscono splendidi treni, per parlare anche con gli operai e ascoltarli.

Parla il ministro e spiega che il Governo investirà sulle aziende, soprattutto sulla sicurezza dei lavoratori. Per questo dice subito: “Stiamo lavorando a delle norme, che saranno introdotto credo già la prossima settimana, che anticipano un Piano di carattere più complessivo, per sanzionare, in maniera più tempestiva,  quelle imprese che non rispettano le regole. Norme che facilitino la possibilità di raccogliere i dati per chi compie violazioni all'interno del frammentato tessuto economico delle imprese e nello stesso tempo norme che potenzieranno  le strutture di controllo. Avremo dunque un Piano che si articola su due livelli: potenziamento delle competenze e dell'organico dell'Ispettorato del lavoro, ma anche un monitoraggio sull'attività delle Aziende sanitarie. Nel corso degli anni, purtroppo, ci sono stati molti tagli che hanno portato al ridimensionamento degli organici. Ecco bisogna ripartire da qui, nell'interesse dei lavoratori”.

"Poi – aggunge Orlando - bisogna lavorare anche sugli investimenti legati alla formazione; abbiamo molte risorse legate al Pnrr, dovremmo utilizzarle anche in questa direzione. Ed infine, abbiamo un importantissimo tema che riguarda il modo in cui, dall'esperienza del Covid, e quindi dalle commissioni che si sono determinate all'interno dei luoghi di lavoro per affrontare questa emergenza, possano nascere degli organismi che vigilino sul funzionamento delle misure di prevenzione".

L'Hitachi di Torre Lupo è una fabbrica che da lavoro a molti reggini ed è “un'eccellenza della Calabria” - afferma il ministro Orlando - “ciò è la dimostrazione che in questi territori si possono realizzare esperienze virtuose e  di successo”.

"Fra le linee produttive dell’Hitachi di Reggio Calabria – dice l'assessore Giovanni Muraca – si percepiscono appieno le potenzialità industriali della Calabria e di una città che, in passato, ha pagato a caro prezzo le illusioni di uno sviluppo poggiato sulle gambe fragili di promesse mai mantenute e cattedrali nel deserto. Qui, oggi, siamo invece di fronte ad un gioiello della tecnologia, ad un vero e proprio centro nevralgico per l’economica del Paese, dove l’alluminio viene trasformato in treni su cui viaggiano i cittadini del mondo interno». 

"Soltanto poco tempo fa – ricorda Muraca - da Torre Lupo sono uscite le carrozze della nuova metropolitana di Milano, opere perfette costruite con l'abilità degli operai reggini. A Torre Lupo, infatti, l’ingegno tecnico trova il suo naturale sbocco nella qualità di professionisti che rappresentano un vanto ed una risorsa da custodire, valorizzare e proteggere». 

Parlando del futuro della Calabria, il ministro Orlando sostiene che la scommessa è Amalia Bruni, una donna, una ricercatrice che “proprio per la sua esistenza, il suo lavoro, e il suo restare in questa terra, a fronte di tante chiacchiere,  è di per sé un percorso concreto di scommessa sulla Calabria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, il ministro Orlando visita lo stabilimento dell'Hitachi

ReggioToday è in caricamento