La protesta

Turismo, flashmob dei lavoratori del settore e Filcams per chiedere confronto a Occhiuto

Il 20 settembre in cittadella, sffiancati dal camper del sindacato, porteranno all'attenzione del governatore le problematiche della categoria

Il turismo calabrese deve cambiare, a iniziare dalla tutela dei lavoratori. Per questo Filcams Cigl ha organizzato per mercoledì 20 settembre dalle ore 11 alle ore 12 un flashmob lsotto la cittadella regionale, per rappresentare le ragioni delle lavoratrici e dei lavoratori del settore turistico calabrese, nell’ennesimo tentativo di "far cambiare atteggiamento e politiche al presidente Occhiuto che ha tenuto per sé la delega in materia".

Scrive il segretario generale della Filcams Calabria, Giuseppe Valentino: "Non è la prima volta che la Filcams Cgil chiede che sul turismo la Regione Calabria apra un confronto serio e di merito, non soltanto con il nostro sindacato, ma con tutte le parti sociali, i comuni, i distretti e le filiere che possono contribuire a risollevare il settore dall’illegalità diffusa e far vivere dignitosamente coloro che ci lavorano".

ricevuta l’autorizzazione a manifestare, spiega ancora Valentino: "Siamo in mobilitazione e non ci fermeremo fino a quando non otterremo i risultati auspicati, per questo il flashmob organizzato sotto la cittadella regionale rientra a pieno titolo nel percorso di mobilitazione generale che porterà la Cgil e oltre cento associazioni in piazza a Roma il 7 ottobre. In Calabria - continua - in maniera particolare occorre alzare l’attenzione della politica e delle Istituzioni, di chi decide come e dove si assegnano le risorse, sui problemi delle lavoratrici e dei lavoratori, sulla loro condizione di precarietà e povertà".

Secondo Filcams, il turismo può essere un settore strategico per rilanciare l’economia calabrese se si fanno scelte coerenti ed investimenti di lungo termine, anziché "continuare a devastare il territorio o sprecare risorse in mirabolanti campagne di comunicazione che non hanno alcuna ricaduta economica e sociale per la nostra terra". Conclude Giuseppe Valentino: "Il presidente Occhiuto si assumerà la responsabilità di continuare ad ignorare la gente onesta e laboriosa di Calabria o potrà decidere, come auspichiamo, che è venuto il momento di invertire la rotta e mettersi al lavoro seriamente".

Alla manifestazione del 20 settembre sarà presente il camper della Filcams Cgil Nazionale che in questi mesi ha girato l’Italia per portare assistenza, informazioni e tutele a chi lavora nel settore turistico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, flashmob dei lavoratori del settore e Filcams per chiedere confronto a Occhiuto
ReggioToday è in caricamento