rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
L'appello / Fiumara

Strada impraticabile, il Comune di Fiumara chiama quello di Reggio a responsabilità

Il vicesindaco chiede la messa in sicurezza dell'unico tratto che collega alla città reggina, caratterizzato da frane, buche e mancanza di illuminazione

Il tratto di strada compreso tra il bivio Santa Lucia e l’abitato della frazione San Pietro di Fiumara, pur facendo parte della provinciale n. 6, cade nella totale competenza del Comune di Reggio Calabria, che deve occuparsi della sua inagibilità. A richiamare l'amministrazione reggina alle sue responsabilità è Fortunato Calabrò, vicesindaco del Comune di Fiumara.

Rivolgendosi al sindaco e a tutta l’amministrazione del Comune di Reggio, Calabrò spiega che il tratto di strada in questione, circa tre chilometri, oramai è divenuto impraticabile e rischioso per chi lo percorre. Il vicesindaco di Fiumara rende nota la situazione con sterpaglie che oltrepassano le carreggiate, siepi che hanno letteralmente “inghiottito”  anche la segnaletica stradale, buche che costringono gli automobilisti a vere e proprie gimkane, tante piccole frane mai rimosse, resti degli incendi e mancato funzionamento della illuminazione stradale pubblica. Tutto ciò da più di un anno impedisce il regolare traffico veicolare verso i Comuni di Fiumara, San Roberto e i Piani di Aspromonte, mettendo a serio rischio l’incolumità dei cittadini.

Scrive Fortunato Calabrò: "Appare semplicemente assurdo che in questi anni, nonostante i numerosi solleciti da parte di questa amministrazione comunale e del sottoscritto, non sia stato posto in essere un “serio e concreto” intervento di manutenzione, né ordinaria, né straordinaria in questo tratto di strada". L'arteria, dice ancora il vicesindaco di Fiumara, "è l’unica che ci permette di raggiugere la città metropolitana di Reggio Calabria, che, vista da qui, sembra un altro continente per quanto risulta difficile da raggiungere, mentre, invece, dista solo pochi chilometri".

Inoltre la strada, "una vera e propria mulattiera” è pericolosissima soprattutto con il maltempo e in casi di allerta meteo, "soprattutto se si pensa ai pullman pieni di ragazzi, di nostri figli, che ogni giorno, per poter frequentare le scuole del centro della Città Metropolitana, sono costretti a viaggiare lungo questi tornanti pieni di insidie". Il territorio attende che finalmente si finanzi e si realizzi il completamento della sospirata strada a scorrimento veloce Fiumara - Campo Calabro, ma nel frattempo, afferma Calabrò, "dobbiamo difendere il nostro diritto alla mobilità e alla sicurezza".

Conclude Fortunato Calabrò rivolgendosi al sindaco di Reggio: "La invito a voler fare tutto ciò che è necessario per realizzare, con urgenza, l’intervento manutentivo, di rimozione frane, sfalcio erba, pulizia cunette e sistemazione illuminazione stradale pubblica, per garantire la fruizione in sicurezza a tutti coloro che transitano su questa strada, soprattutto in prospettiva del periodo estivo e, non ultimo, delle prime piogge autunnali che sicuramente peggioreranno la già pessima situazione esistente". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada impraticabile, il Comune di Fiumara chiama quello di Reggio a responsabilità

ReggioToday è in caricamento