rotate-mobile
Una data simbolo

Giorno della memoria, Occhiuto: "Ricordare vittime terrorismo è dovere civico e morale"

È quanto afferma il presidente della Regione Calabria e vice segretario nazionale di Forza Italia

“Ricordare le vittime innocenti del terrorismo e delle stragi di tale matrice è un dovere civico e morale al quale nessuno può sottrarsi. Ecco perché celebriamo con grande rispetto il Giorno della memoria che oggi rende onore a tutti coloro che hanno perso la vita a causa della violenza cieca di mani terroristiche.

Il pensiero, nella data del 9 maggio, non può che andare ad Aldo Moro, il presidente della Dc ritrovato senza vita nel 1978 dopo un lungo sequestro a opera delle Brigate rosse, e al giovane giornalista Peppino Impastato, ucciso dalla mafia per le sue battaglie coraggiose e di libertà in Sicilia.

Non dimenticare e perseverare il ricordo del loro sacrificio sia un impegno quotidiano”, è quanto afferma Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria e vice segretario nazionale di Forza Italia, in occasione del Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorno della memoria, Occhiuto: "Ricordare vittime terrorismo è dovere civico e morale"

ReggioToday è in caricamento