Emergenza all'Ospedale, Pedà: "Nel mese di agosto potrebbero chiudere alcuni reparti"

Sempre più pressante la carenza di tecnici di laboratorio, anestesisti e infermieri. Considerata la gravità il consigliere regionale (FI) chiederà un incontro a Cotticelli

Il Grande Ospedale Metropolitano

"Si fa sempre più pressante la carenza di tecnici di laboratorio, anestesisti e infermieri al Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria, una situazione di disagio che, con l'arrivo delle ferie estive, rischia seriamente di far collassare i servizi essenziali dell'importante presidio". Lo afferma Giuseppe Pedà, consigliere regionale di Forza Italia, componente della commissione sanità a margine di una visita istituzionale presso la struttura ospedaliera reggina. 

"La preoccupazione maggiore - ha aggiunto Pedà all'agenzia Dire - è rivolta al mese di agosto quando, addirittura, alcuni reparti potrebbero essere costretti a chiudere temporaneamente battenti proprio per mancanza di personale". Il consigliere ha annunciato di aver informato il generale Saverio Cotticelli, commissario per l'attuazione del Piano di rientro della sanità calabrese, e il dirigente generale del dipartimento tutela della salute della Regione. L'esponente azzurro ha annunciato che nei prossimi giorni chiederà ufficialmente un incontro urgente a Cotticelli per rappresentare "di persona e più dettagliatamente" le problematiche riscontrate.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa nella serata finale di Festa Madonna: diverse persone finiscono in Questura

  • Inizio anno scolastico, mancata nomina assistenti disabili: l'intervento di Marziale

  • Assistenti educativi in protesta, Nucera: "Il servizio partirà dopo la prima settimana di ottobre"

  • Prende forma la Polisportiva Giulio Campagna, società pronta a durare nel tempo

  • Brancaleone, incidente tra auto e pulmino: un morto e due feriti

  • Stretta dei Nas sul territorio: sequestrata una clinica e locali chiusi in provincia

Torna su
ReggioToday è in caricamento