rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Palazzo San Giorgio

Scontro su Occhiuto: "Minoranza loda buone intenzioni ma prodotto nulla"

I consiglieri metropolitani di maggioranza rispondono a quanto affermato da alcuni consiglieri di opposizione

Ormai da due anni, la stessa identica maggioranza di centrodestra governa la Regione Calabria ed i consiglieri comunali e metropolitani di Forza Italia, ancora oggi, fanno finta di non saperlo arrivando a lodare, attraverso una nota inviata alla stampa, i contenuti di una conferenza stampa, la prima in così tanto tempo, che è stata soltanto la solita compilation di buone intenzioni. Noi ci auguriamo, vivamente, che il presidente Roberto Occhiuto riesca a trasformare in opere compiute, per il nostro territorio, tutto ciò che ha promesso ed annunciato, compreso il riordino degli sfasci che il suo schieramento politico ha prodotto portando sull’orlo del baratro, uno su tutti, l’aeroporto dello Stretto Tito Minniti". Così in una nota congiunta i consiglieri metropolitani di maggioranza rispondono a quanto affermato in un comunicato da alcuni consiglieri di opposizione.

"Ciò che stupisce, tuttavia, è la completa disinvoltura dei consiglieri comunali e metropolitani di Forza Italia nel dimenticare, così frettolosamente, la stagione di Jole Santelli, alla cui memoria va il nostro più sentito e caloroso ricordo, ma soprattutto l’interregno dell’ex governatore Nino Spirlì, mai citati in un comunicato stampa che celebra esclusivamente i primi 100 giorni di Occhiuto, che peraltro ha lui stesso affermato di essere in piena continuità con il precedente governo, come se tutto quanto successo prima non fosse mai esistito. Siamo certi, comunque, non si sia trattato affatto di una banale, seppur grave, amnesia, ma il tentativo maldestro, piuttosto, di aggraziarsi l’opinione pubblica coi soliti spot da agenti pubblicitari di quarta serie".

"I calabresi - prosegue la nota - ed i reggini in particolare, nella fase storica più complessa e ricca d’opportunità dal dopoguerra, hanno davvero bisogno di concretezza. Non servono parole destinate a perdersi nell’aria. C’è bisogno dei fatti che, fino al momento, non si sono visti. Sappiamo quanto la programmazione necessiti dei tempi tecnici per riempirsi di contenuti e questo nostro spunto vogliamo possa essere interpretato come una nuova nota di paziente attesa nei confronti del Governatore Occhiuto e del suo esecutivo".

"In gioco, infatti, c’è il destinino di una Regione affossata dalle politiche antimeridionaliste prodotte dai vari Governi a trazione leghista - spiega ancora la maggioranza di Palazzo Alvaro - da quelle azioni che, ancora adesso, fanno del criterio della spesa storica un muro invalicabile fra il Nord ed il Sud del Paese. In gioco, c’è il futuro di Reggio che dalla Regione aspetta risorse non più differibili per il suo rilancio. C’è una Città Metropolitana che attende il trasferimento di deleghe essenziali e determinanti per una gestione diretta delle criticità da affrontare e risolvere, sulle quali però, al di là delle intenzioni dichiarate, non c'è alcun fatto concreto. Cosi come sul tema dell'aeroporto, sul quale negli ultimi due anni abbiamo assistito ad un balletto di continue conferenze stampa affette da annuncite e nulla di concreto".

"Ecco, i consiglieri di Forza Italia avrebbero potuto chiedere questo al governatore Occhiuto - conclude la maggioranza - nel mentre si annuncia lo sblocco di ipotetici finanziamenti mirabilmente decantanti in una conferenza stampa che, in realtà, nulla di nuovo ha portato alle nostre latitudini. Non sappiamo se avessero dovuto attendere, anche in questo caso, un passaggio dal notaio com’è stato per le dimissioni di massa mai arrivate alla segreteria generale di Comune, ma i consiglieri di Forza Italia, almeno un tentativo avrebbero, comunque, potuto farlo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro su Occhiuto: "Minoranza loda buone intenzioni ma prodotto nulla"

ReggioToday è in caricamento