menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Montebello Ionico

Montebello Ionico

In consiglio comunale "vengono meno i principi di democrazia e partecipazione"

A Montebello Ionico il gruppo di opposizione accende la polemica con l'amministrazione guidata da Maria Foti, Caterina Chiara Macheda: "Non siamo stati messi in grado di affrontare la discussione"

“Hanno messo un bavaglio all’opposizione. Vengono meno i principali di democrazia e della partecipazione. Noi non siamo stati messi in grado di poter affrontare la discussione in consiglio comunale”. Questo è l’affondo di Caterina Chiara Macheda, capogruppo di “Insieme per Montebello”: l’opposizione in consiglio comunale a Montebello Ionico.

Queste rimostranze sono state inviate al primo cittadino montecellese, Maria Foti, attraverso una lettera nella quale i componenti del gruppo di opposizione mette nero su bianco i propri motivi di lamentela, evidenziando allo stesso tempo quanto previsto dalla statuto comunale sulla vita del consiglio.

Eventi che, per il gruppo “Insieme per Montebello”: “hanno impedito ai consiglieri comunali di poter visionare la documentazione oggetto di convocazione”. Un vuoto che per Caterina Chiara Macheda e le altre componenti del gruppo “evidenzia ancora una volta la disorganizzazione della macchina amministrativa della nuova compagine”.

“Si giunge a conclusione - si legge infine nella missiva - che non si voglia far partecipare l’opposizione ai lavori del consiglio, facendo venir meno il principio di democrazia perché in democrazia i fatti fanno i forti, quando i forti fanno i fatti la democrazia viene meno”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento