Morta la presidente Jole Santelli, cosa succede adesso alla Regione Calabria

La giunta regionale sarà guidata dal vice presidente leghista Nino Spirlì. Presto saranno convocate nuove elezioni, Coronavirus permettendo

L'aula del Consiglio regionale

In seguito alla morte prematura della governatrice Jole Santelli, sarà il vice presidente leghista Nino Spirlì a guidare la giunta regionale per l'ordinaria amministrazione. La Calabria, dunque, tornerà al voto dopo soli nove mesi dall'elezione del presidente Santelli che aveva conquistato il 55,29% dei consensi.

Cosa succede adesso 

Scioglimento del Consiglio regionale e nuove elezioni: sono questi gli scenari che si aprono in Calabria dopo la scomparsa della governatrice. Lo stabilisce l'articolo 33 dello Statuto della Regione Calabria. Nell'immediato, scatta il meccanismo previsto dall'articolo 60 comma 2 del Regolamento interno del Consiglio regionale che sarà convocato entro dieci giorni e il presidente del Consiglio regionale Domenico Tallini congeda definitivamente i consiglieri.

In attesa delle nuove elezioni, che si dovranno svolgere entro 60 giorni, le funzioni di presidente saranno svolte dal vicepresidente Spirlì che opererà per l'ordinaria amministrazione. 

"Ci saranno tuttavia aspetti burocratici e le questioni relative alla pandemia e i provvedimenti che i ministeri adotteranno in ordine alla celebrazione di nuove elezioni", ha spiegato il presidente Tallini. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La chiusura anticipata della legislatura nella storia

Non è la prima volta che nella nostra regione si verifica la chiusura anticipata della legislatura: è avvenuto anche nel 2014, dopo le dimissioni del governatore Giuseppe Scopelliti, del centrodestra, all'indomani della sua condanna per falso e abuso d'ufficio quando era sindaco di Reggio Calabria, anche in quell'occasione fu la vicepresidente della giunta, Antonella Stasi, a diventare presidente facente funzioni fino alle successive elezioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Calabria, terra mia", alla Festa del Cinema di Roma la presentazione del corto di Muccino

  • Nuove misure contro il Coronavirus, verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • La Calabria verso il coprifuoco e la chiusura delle scuole: in arrivo nuova ordinanza regionale

  • Nuovo Dpcm contro il Covid: stop anticipato a ristoranti e bar, no al divieto di circolazione

  • Falcomatà battezza la sua nuova giunta: "Capaci di vincere le partite più difficili"

  • Chiusa autocarrozzeria abusiva, proprietario denunciato anche per furto di acqua

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ReggioToday è in caricamento