Sabato, 20 Luglio 2024
Le reazioni

Occhiuto confermato presidente Cim: gli auguri del mondo politico

Dopo la rielezione del governatore della Calabria che resterà in carica fino al 2026 gli auguri di buon lavoro dei rappresentanti istituzionali calabresi

Il governatore della Regione Calabria e vicesegretario nazionale di Forza Italia, Roberto Occhiuto, è stato rieletto presidente della Commissione intermediterranea (Cim), di cui fanno parte 38 regioni di 8 Stati membri dell'Unione europea e di altri Paesi, tra cui Albania, Cipro, Francia, Grecia, Italia, Malta, Marocco e Spagna.

Dopo la rielezione di Occhiuto, sancita al termine della due giorni dell'Assemblea generale della Cim, che si è svolta in videoconferenza, durante la quale si sono susseguite diverse sessioni tematiche, il plauso e gli auguri di buon lavoro dai rappresentanti calabresi del mondo politico.

Parla di "orgoglio per la Calabria" il deputato Francesco Cannizzaro e vice capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati e coordinatore regionale azzurro in Calabria, che afferma: "Un ruolo, dunque, confermato per il secondo mandato di seguito per Roberto Occhiuto che - oltre all'egregio lavoro messo in campo a servizio dei calabresi - riesce a tenere alto il nome della nostra regione, diventando per tutti motivo di orgoglio. La Commissione Intermediterranea, che raggruppa le principali regioni dell'area sia tra i Paesi dell'Unione europea che tra quelli non facenti parti dell'Eurozona, si occupa delle politiche da attuare in economia, trasporti, energia ma anche cooperazione territoriale, migrazioni: temi di stretta attualità su cui anche quest'anno la Calabria reciterà un ruolo da protagonista grazie al presidente Occhiuto”.

Congratulazioni da Filippo Mancuso, presidente del Consiglio regionale della Calabria, "oltre ad essere motivo di prestigio per la Calabria, la rielezione è’ la conferma del buon lavoro fin qui svolto che consentirà ad Occhiuto di continuare nel percorso volto a favorire lo sviluppo del dialogo euromediterraneo e la cooperazione territoriale sui temi dei trasporti, della politica marittima, dell’acqua e dell’energia”.

"Dimostrazione di una Calabria autorevole" per i consiglieri regionali Francesco De Nisi e Giuseppe Graziano, segretario e presidente di Azione Calabria: "Ci congratuliamo vivamente con il governatore Roberto Occhiuto per la sua prestigiosa rielezione. Questo importante riconoscimento testimonia il suo impegno e la sua dedizione nel rafforzare la cooperazione tra le regioni del Mediterraneo. 

La guida di Occhiuto sarà fondamentale per continuare a promuovere il dialogo euromediterraneo e la cooperazione territoriale su temi cruciali come i trasporti, la politica marittima integrata, la coesione economica e sociale, la gestione dell'acqua e l'energia. Temi cruciali, questi, - precisano ancora De Nisi e Graziano – anche e soprattutto in quella vertenza Meridionale che, insieme, dobbiamo intraprendere con convinzione e motivazione contro la Riforma dell'Autonomia differenziata.

La sua rielezione rappresenta non solo un successo personale, ma anche un motivo di orgoglio per tutta la nostra regione e per la classe politica tutta. È attraverso leadership solide e orientate al futuro come quella di Occhiuto – sottolineano - che potremo affrontare con determinazione le sfide globali che impattano il nostro territorio, dall'emergenza climatica alla fuga dei cervelli, promuovendo soluzioni concrete e collaborative. A nome di tutto il direttivo di Azione Calabria – concludono Francesco De Nisi e Giuseppe Graziano - auguriamo al governatore Occhiuto un mandato ricco di successi e sono certo che sotto la sua presidenza la Commissione Intermediterranea saprà raggiungere traguardi significativi per il benessere e lo sviluppo delle nostre comunità".

Per l'assessore regionale all’agricoltura Gianluca Gallo: "La riconferma di Occhiuto è l’attestazione non solo della bontà dell’impegno profuso, ma anche della centralità che la Calabria sta conquistando proprio grazie al lavoro svolto dal presidente.

La stagione riformatrice aperta da Occhiuto in Calabria – dice Gallo – è apprezzata e ben valutata ad ogni livello, come i fatti testimoniano. Le connessioni sempre più strette col governo nazionale, i risultati dei cambiamenti promossi, le positive inversioni di tendenza che si registrano in più ambiti produttivi ed economici trovano adesso una consacrazione ulteriore, che se da un lato premia l’impegno istituzionale e politico del presidente, dall’altro offre alla Calabria l’opportunità di guadagnare nuovi spazi, maggiori opportunità e le dovute attenzioni nell’area euromediterranea, nel solco di quella vocazione storica che da secoli ne fa cerniera naturale tra terre e mondi diversi.

Conclude Gallo: "Al presidente Occhiuto vanno i migliori auguri di buon lavoro, nella certezza che continuerà a fare bene e sempre meglio, a tutto vantaggio e nell’interesse della nostra Calabria".

Il consigliere regionale Domenico Giannetta è "un riconoscimento che deriva dall’ottimo lavoro condotto in questo anno di presidenza e che ha visto la Calabria incisiva e protagonista nella conduzione delle politiche che favoriscono il dialogo, la cooperazione e lo sviluppo delle regioni del Mediterraneo.

Ci attendono nuove sfide  - conclude Giannetta - su materie strategiche per l’armonizzazione dei percorsi di integrazione che ci devono trovare uniti e forti. Auguri al nostro presidente e a tutti noi".

Rosario Varì, assessore regionale allo sviluppo economico, sottolinea: "Questa riconferma alla guida di un organismo così prestigioso premia le qualità di una figura politica che in questi due anni e mezzo alla guida della Regione non si è mai risparmiato per sottolineare la l’importanza strategica e per lo sviluppo economico che rivestono quei territori che si affacciano nel Mediterraneo. Sono certo che attraverso la prosecuzione di questo delicato ruolo nel panorama istituzionale internazionale, anche la Calabria potrà contare su benefici importanti in termini di sviluppo e visibilità".

Secondo Filippo Pietropaolo, assessore all'organizzazione, risorse umane e transizione digitale della Regione, la rielezione è "un'importante occasione per essere protagonisti in Europa. È stato tanto il lavoro di dialogo e confronto fatto in questi mesi nei diversi incontri avuti con i rappresentanti degli Stati membri. Tavoli a cui ho partecipato spesso grazie alla fiducia che il presidente Occhiuto ha riposto in me in diverse occasioni. Il rinnovo della carica di Roberto Occhiuto alla guida della Cim rappresenta per la Calabria una importante occasione per essere protagonista in Europa e sono certo che riusciremo a raggiungere l’obiettivo della creazione di una macroregione mediterranea. Attraverso la macroregione sarà possibile affrontare insieme alle altre regioni anche dell’altra sponda del Mediterraneo tematiche di comune interesse quali la gestione sapiente ed efficace della risorsa più importante, l’acqua, la gestione dei flussi migratori, lo sviluppo del turismo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occhiuto confermato presidente Cim: gli auguri del mondo politico
ReggioToday è in caricamento