rotate-mobile
Verso il congresso

Pd, Morabito candidato unico segretario provinciale

Valeria Bonforte è la prima donna che guiderà il Cittadino. Si aspetta il voto degli iscritti all'assemblea il 17 e 18 febbraio prossimi

Alla fine, dopo estenuanti riunioni notturne e non solo, il Pd reggino si presenta al congresso provinciale con un candidato unico: Antonio Morabito.

Una convergenza “forzata” per le due correnti interne ai democrat che vede il segretario regionale Nicola Irto uscire vincente da questa “sfida”. Giuseppe Falcomatà, sindaco sospeso, infatti aveva proposto molti nomi (dal suo portavoce Stefano Perri, fino al consigliere Mesoraca, passando dal suocero Santo Monorchio) ma alla fine ha prevalso l'idea di presentarsi al congresso senza, evidenti, spaccature e solo sul nome di Antonio Morabito, avvocato reggino e figlio di Pinone Morabito, vecchio militante e già Presidente della Provincia, si è trovata la convergenza.

Il 17 e il 18 febbraio, dunque, toccherà agli iscritti riuniti in Congresso investire Morabito del ruolo di segretario provinciale e il giovane avvocato, cresciuto a pane e politica, dovrà delineare il futuro del partito in riva allo Stretto.

Sul fronte cittadino c'è invece una donna: Valeria Bonforte. Sul suo nome pare ci sia stata subito la convergenza e quindi dopo il congresso provinciale, si aprirà la fase cittadina, anche con i circoli, e Valeria è pronta a prendere la guida per traghettare il Pd cittadino verso il cambiamento.

“Sono felice ma sento il peso della responsabilità – dice a ReggioToday Valeria Bonforte – penso che adesso dovremo puntare a parlare ai giovani e soprattutto alla città che ha vissuto anni difficili, anche a causa della pandemia, e che vuole e deve ritornare a vivere. C'è tanto da fare, ma io sogno una sede, quella in via Filippini, aperta a tutti, ai giovani, alle donne, per pensare e programmare attività che possano innescare il cambiamento. Un cambiamento che deve passare anche dai tempi della politica: basta con le riunioni fiume, e i tempi lenti! Noi donne siamo abitate, da sempre, a fare tante cose e per questo siamo veloci, attive. Ecco penso che portare nelle stanze della politica la visione femminile sia anche questo: tempi giusti, e non dilatati, per discutere e fare politica. E' possibile, è necessario per avvicinare le tante donne impegnate e i ragazzi che hanno ormai tempi molto veloci”.

“Io vengo dal mondo del sociale – aggiunge Bonforte – e da sempre sono stata impegnata nel volontariato, nel sindacato. Conosco i volti degli “ultimi” di questa città e le sofferenze di molti. Sarò sempre vicina e il mio obiettivo, anche in questa sede, sarà quello dell'inclusione. Guardo più le cose che uniscono anziché a quelle che dividono”.

Valeria Bonforte sarà la prima donna a ricoprire questo incarico all'interno del Pd e dopo l'indicazione scaturita in queste ore toccherà attendere anche per lei il voto degli iscritti, ma già si respira aria nuova in casa democrat.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd, Morabito candidato unico segretario provinciale

ReggioToday è in caricamento