rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Sicurezza / Villa San Giovanni

Villa San Giovanni, apposta la cartellonistica nelle aree di attesa di protezione civile

I cartelli individuano i luoghi di prima accoglienza nei quali la popolazione può raccogliersi dopo un evento calamitoso

Il Comune di Villa San Giovanni completa l'aggiornamento del piano di protezione civile con l'apposizione dei cartelli nelle 20 aree di attesa previste. La cartellonistica conclude l'iter iniziato con l'approvazione del piano aggiornato in consiglio comunale, lo scorso dicembre e ottempera alle prescrizioni di legge rendendo, rispetto a tanti altri, il comune di Villa San Giovanni virtuoso.

Le aree di attesa sono luoghi di prima accoglienza per la popolazione; si possono utilizzare piazze, slarghi, parcheggi, spazi pubblici o privati ritenuti idonei e non soggetti a rischio (frane, alluvioni, crollo di strutture attigue). Il numero delle aree da scegliere è in funzione della capacità ricettiva degli spazi e del numero degli abitanti. Qui la popolazione riceverà le prime informazioni sull’evento e i primi generi di conforto, in attesa dell’allestimento delle aree di ricovero. Le aree di attesa della popolazione, utilizzate per un periodo di tempo compreso tra poche ore e  qualche giorno, sono state individuate in zone sicure rispetto ai diversi scenari di rischio ipotizzati precedentemente, in modo da dare alla popolazione un’idea chiara e semplice sul luogo da raggiungere in caso di emergenza. Se l’area d’attesa individuata dal piano si rendesse impraticabile, la popolazione dovrà orientarsi verso quella più vicina.

La vicesindaca Ada Pavone, con delega alla Protezione Civile, dichiara: "Esprimo la mia più totale soddisfazione per il lavoro effettuato sul territorio comunale. L'apposizione della cartellonistica per segnalare le aree di attesa individuate dal piano comunale di protezione civile è un passo in avanti verso la nostra comunità. La sicurezza del territorio è un tema da non trascurare, ma spesso lo si affronta solo quando le tragedie sono già avvenute. Questa amministrazione invece ha voluto investire sulla prevenzione. Proprio ieri - sottolinea - nell'ottica della necessità di farci trovare pronti in caso di calamità, è stata inviata la richiesta di partecipazione ad un bando regionale per il finanziamento dell'acquisto di mezzi per coadiuvare il gruppo comunale di volontari protezione civile".

Pavone ha esortato tutta la cittadinanza ad una maggiore consapevolezza dei possibili rischi che possono interessare il territorio; "Ognuno deve fare la propria parte e solo agendo in sinergia, con collaborazione, si possono fronteggiare eventuali momenti di emergenza. L'amministrazione, come tutte le istituzioni, deve impegnarsi affinché vengano scongiurati tragici eventi, ma nel contempo chiede aiuto a tutta la comunità, affinchè ognuno assuma un ruolo attivo affinchè si possa avere maggiore consapevolezza dei rischi, per raggiungere sempre più sicurezza sul territorio". Per questo la vicesindaca ha rivolto un ringraziamento particolare al gruppo comunale volontari Protezione Civile, che "costantemente è al nostro fianco per il bene della popolazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa San Giovanni, apposta la cartellonistica nelle aree di attesa di protezione civile

ReggioToday è in caricamento