Klaus Davi a Palazzo San Giorgio, la sorpresa di uno scrutinio lento e tormentato

Il massmediologo, che aveva denunciato problemi nei seggi, si era detto pronto a una battaglia legale per approdare in consiglio comunale

Klaus Davi

Lui era pronto alle barricate per entrare a Palazzo San Giorgio, lo spoglio delle schede, lentissimo e tribolato, gli ha dato ragione. Klaus Davi, infatti, pare essere pronto ad entrare in consiglio comunale dalla porta principale. Al termine dello scrutinio, infatti, la lista che se sosteneva la corsa elettorale ha superato, anche se di pochissimo, la soglia di sbarramento del 3%. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Niente battaglie legali, almeno per il momento. Adesso c’è da capire quale sarà la scelta in vista del prossimo ballottaggio. Intanto, il massmediologo incassa la soddisfazione per l’elezione di Antonino Minicuci, candidato sindaco del centrodestra. "Il massmediologo - ha concluso - conosciuto a livello nazionale, ben prima della campagna elettorale, ha sempre evidenziato il suo sincero legame con il nostro territorio. Sono certo del fatto che, grazie alle sue capacità professionali, Davi saprà rappresentare al meglio l’immagine di Reggio Calabria all’interno e all’esterno del consiglio comunale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm contro il Covid: stop anticipato a ristoranti e bar, no al divieto di circolazione

  • Nuove misure contro il Coronavirus, verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • La Calabria verso il coprifuoco e la chiusura delle scuole: in arrivo nuova ordinanza regionale

  • Falcomatà battezza la sua nuova giunta: "Capaci di vincere le partite più difficili"

  • "Batteri coliformi nell'acqua", scatta il divieto per uso alimentare in alcune zone della città

  • La droga in Sicilia arrivava via mare, due arresti sulle acque dello Stretto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ReggioToday è in caricamento