Lunedì, 25 Ottobre 2021
Politica Centro

Regionali, Gelmini: "La sanità ai calabresi, ci penserà Occhiuto"

La ministra giunta in città per la Convention nazionale Azzurro Donna ha portato il suo sostegno al candidato del centrodestra alla presidenza della Regione

Il centro destra naviga compatto verso le elezioni regionali sostenendo Roberto Occhiuto alla presidenza. A pochi giorni dal voto, dunque, ecco che arrivano in riva allo Stretto anche le donne di Forza Italia, il partito di cui è capogruppo alla Camera dei deputati Roberto Occhiuto. 

Hanno organizzato la convention nazionale Azzurro donna e ci sono tutte, ministre, parlamentari e non, per ripensare le politiche di genere ma anche e soprattutto per supportare il candidato alla presidenza in questa sfida. 

Sette le liste che appoggiano l'imprenditore cosentino e la sfida all'interno del centrodestra è dunque tra Lega, Meloni e Forza Italia. Così ecco che il partito di Silvio Berlusconi vuole vincere non solo portando alla presidenza il suo candidato ma vuole ancora essere forte qui, in questa terra del Sud, dove alle ultime elezioni regionali del 2020 aveva ottenuto il 27% dei voti risultando il primo partito. 

Gelmini Occhiuto Cannizzaro Mangialavori-2

Dopo la convention in un noto locale nella periferia nord della città ecco che nel pomeriggio c'è il tempo per incontrare la stampa nel “quartier generale” di Forza Italia: la sede del Coordinamento provinciale, con il responsabile nazionale per il Sud On. Francesco Cannizzaro, il coordinatore regionale sen. Giuseppe Mangialavori,  il capogruppo alla Camera e candidato Governatore della Calabria Roberto Occhiuto  ed il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Maria Stella Gelmini.

“E' sempre una grande emozione tornare a Reggio, in Calabria, avendo abitato qui e sono doppiamente emozionata perché Roberto Occhiuto è un amico caro, oltre ad essere stato il mio vicario alla Camera. E' una persona che politicamente merita la fiducia di questa regione e lo dico a ragion veduta avendolo conosciuto in Parlamento. Non è stato facile per noi accettare la sua richiesta di essere candidato e lasciarlo andare perché in Parlamento è un punto di riferimento molto solido, è una figura che ha esperienza politica e competenza, ha la capacità di gestire gli uomini e di creare il team”.

Traccia dunque un identikit del candidato perfetto la ministra Gelmini che poi aggiunge “Il primo tema che ha toccato Occhiuto è la sanità in Calabria:  la soluzione non sta nel centralismo ma in una visione rinnovata della sanità, a maggior ragione dopo il covid che ha messo in evidenza le lacune, occorre rafforzare i presidi territoriali e la telemedicina e poi c'è questa grande opportunità del Piano nazionale di Ripresa e resilienza”. “Abbiamo 230 miliardi da spendere come Paese e il 40% di queste risorse – ha aggiunto – devono essere collocate al Sud. Quindi la Calabria ha tutte le condizioni per potere accedere a questi finanziamenti e colmare alcuni dei suoi gap ma anche valorizzare le tante eccellenze di questa regione. Dopo l'elezione del prossimo presidente, che siamo convinti sarà Roberto Occhiuto, sarà fondamentale - sottolinea il ministro degli Affari regionali- ridare la sanità ai calabresi, ridare la possibilità a chi ha vinto le elezioni di governare finalmente la sanità in Calabria".

“Roberto Occhiuto, - cconclude la ministra Gelmini - ha fatto della lotta alla 'ndragheta un punto fermo del suo programma e del suo agire come amministratore”.

Una giornata intensa, dunque, quella della ministra Gelmini che in mattinata ha incontrato anche le donne azzurre per fare squadra e guardare al futuro.  Mara Carfagna, Maria Stella Gelmini, Stefania Prestigiacomo, Lucia Ronzulli ed ancora Anna Maria Bernini, Giusy Versace, Fulvia Caligiuri e Maria Tripodi. Con loro anche il vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani, Francesco Cannizzaro e appunto Roberto Occhiuto. 

“Le donne sono un motore di sviluppo e cambiamento, - ha detto Stefania Prestigiacomo - anche in Calabria, dove la candidatura di Roberto Occhiuto succede a quella di una donna straordinaria che era la nostra adorata Jole Santelli. Al futuro presidente Occhiuto chiedo un impegno solenne a proseguire con la stessa determinazione e tenacia il lavoro di Jole per la Calabria, una regione che troppo spesso vediamo all'ultimo posto delle classifiche nazionali sia in materia economica che di servizi".

"A Occhiuto - ha aggiunto Prestigiacomo - dico che deve impegnarsi per le donne e che impegnarsi per le donne significa creare servizi per la persona, e penso soprattutto asili nido per i bambini e all'assistenza agli anziani. Perché questi sono i servizi che, soprattutto al Sud, svolgono le donne, quelle che lavorano e quelle che vorrebbero e dovrebbero lavorare e non possono perché hanno i figli o i genitori anziani da accudire.

"Al nostro presidente Occhiuto dico infine - ha concluso - di fare una giunta con tante, tante donne. Perché le donne sono brave, concrete, efficienti e perché Forza Italia le ha sempre valorizzate e lo sta facendo anche oggi nel governo nazionale con Mara Carfagna e Stella Gelmini. So che non ci deluderà presidente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, Gelmini: "La sanità ai calabresi, ci penserà Occhiuto"

ReggioToday è in caricamento