rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Regionali, Partito Animalista: "Valorizzare idee di innovazione politica"

Il gruppo ha presentato le liste dei candidati nel centrosinistra. Sosterà la scienziata Amalia Bruni, direttrice del centro regionale di neurogenetica

Archiviata la prima parte di campagna elettorale per il Partito Animalista, con al centro le elezioni regionali di inizio ottobre. In particolare, il gruppo ha presentato le liste dei candidati nel centrosinistra a sostegno della scienziata direttrice del Centro regionale di neurogenetica Amalia Bruni.

"L'obiettivo, anche dopo il beneaugurante risultato del partito di 4000 voti alle elezioni europee del 2019, non era scontato, ma, come accade quando si è convinti delle proprie ragioni, le difficoltà oggettive - spiega il Partito Animalista in una nota - hanno generato le energie per affrontarle. Per merito di molti attivisti animalisti e ambientalisti calabresi e soprattutto del presidente del Partito animalista Cristiano Ceriello, del dirigente nazionale Carlo Callegari e del dirigente regionale Vincenzo Cerullo, si è intessuta un'ampia rete di contatti in tutta la Calabria con associazioni animaliste e ambientaliste attive sul territorio e con persone sensibili al benessere e ai diritti degli animali, che ha prodotto scambio e approfondimento di idee e infine l'adesione alla competizione elettorale nelle file del partito animalista.

La preparazione e l'integrità dei candidati - aggiunge il gruppo - saranno determinanti nell'attività di informazione corretta e di persuasione leale tra i cittadini calabresi, per fondati motivi delusi, scettici, indecisi e renitenti alla partecipazione, e saranno la migliore garanzia della sincera intenzione del Partito Animalista di volere valorizzare idee e metodi di innovazione della politica in generale, oltre l'ambito delle sue tematiche.

La vendetta cruenta e indiscriminata contro tutti i cani per - conclude il Partito Animalista - la tragica e inaccettabile morte della ragazza aggredita dal branco di cani incustoditi a guardia di un gregge palesa inequivocabilmente l'urgenza di interventi istituzionali, legislativi e finanziari per costruire un rapporto di solidale convivenza con gli animali che costringiamo a condividere la nostra quotidianità."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, Partito Animalista: "Valorizzare idee di innovazione politica"

ReggioToday è in caricamento