rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica

Fratelli d'Italia analizza il voto e chiede più spazio in "astronave"

Il direttivo del circolo “Antonio e Ciccio Franco” chiede ad Occhiuto di tenere in considerazione la vittoria di Giuseppe Neri alle ultime regionali

Si è riunito il direttivo del circolo di Fratelli d’Italia “Antonio e Ciccio Franco” di Reggio Calabria, nel corso del quale l’occasione è stata utile per commentare il risultato delle scorse elezioni regionali, per discutere degli argomenti politici attuali e per definire le azioni e le iniziative che il Circolo intraprenderà nel prossimo futuro. “Certamente non si è rimasti soddisfatti del risultato che Fratelli d’Italia ha ottenuto in città, che è stato alquanto deludente. Le motivazioni vanno ricercate oltre che nelle difficoltà oggettive generali e nelle vicissitudini passate, anche in qualche errore di valutazione e di organizzazione, evidenziate anche in sede di coordinamento metropolitano e provinciale del partito, appositamente convocato nei giorni scorsi dal commissario provinciale Denis Nesci”.

Ciò nonostante, Fratelli d’Italia “continua ad essere un importante punto di riferimento per i reggini che lo hanno confermato secondo partito del centrodestra, consegnandogli la migliore percentuale regionale, rieleggendo in consiglio regionale Giuseppe Neri e tributando agli altri candidati della città ottime performance elettorali. E’ proprio in funzione di questi elementi che a Fratelli d’Italia di Reggio Calabria si deve riconoscere un ruolo politico di primo piano, anche per quanto riguarda le cariche istituzionali. Siamo sicuri che in questi momenti di discussioni e contrattazioni, il partito stia lavorando per ottenere questo riconoscimento, così come siamo certi che il governatore Mario Occhiuto voglia riconoscere all’unico eletto di Fratelli d’Italia, che è anche l’unico rappresentante della città di Reggio Calabria in seno al Consiglio regionale per il centrodestra, un ruolo consone alla rappresentanza della nostra Comunità della città metropolitana. Un ruolo che non potrà che essere quello di vice Presidente della Giunta o di Presidente del Consiglio”.

Il direttivo del Circolo “Antonio e Ciccio Franco” inoltre, ha preso favorevolmente atto dell’ottima intenzione del nuovo governatore di voler ambire alla gestione della Sanità in prima persona nel ruolo di Commissario ad Acta. A questo proposito, gli va attribuito un plauso per aver assunto una posizione contraria a quella dell’attuale Commissario, per quanto riguarda lo smantellamento degli hub vaccinali.                

Infine, si è evidenziato ancora una volta, che la nostra città è ormai invivibile e ridotta a cloaca d’Italia, ed a tal scopo si è individuato un serie di azioni politiche da mettere in campo per stimolare l’opinione pubblica alla reazione democratica, ma concreta e forte, nei confronti della amministrazione comunale che ha distrutto i sogni di rinascita di Reggio e dell’intera città metropolitana.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d'Italia analizza il voto e chiede più spazio in "astronave"

ReggioToday è in caricamento