rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
L'affondo / Centro / Lungomare Italo Falcomatà

Rifiuti e degrado, Cardia: "Ecco come Reggio Calabria si prepara ad accogliere Ryanair"

Il consigliere comunale documenta lo stato di abbandono del lungomare a pochi giorni dai primi voli della compagnia irlandese

Una galleria fotografica nella quale dominano abbandono, sporcizia e degrado. Le immagini sono state scattate oggi dal consigliere comunale Mario Cardia percorrendo il lungomare Falcomatà di Reggio Calabria. "Ecco come la città si prepara ad accogliere Ryanair - denuncia in una nota il consigliere della Lega - le immagini testimoniano l’inadeguatezza di chi ci amministra".

Tra pochi giorni, ricorda Cardia, a Reggio Calabria inizieranno i voli  Ryanair, con i quali si attende un importante afflusso turistico. Il 25 aprile atterreranno tre voli da Bologna, Venezia e Torino. Poi sarà il turno dei turisti stranieri da Barcellona, Berlino, Manchester, Tirana e Marsiglia.

"La primavera 2024 - scrive il consigliere - doveva rappresentare un trampolino di lancio per il turismo in città e la presenza della compagnia low cost irlandese al Tito Minniti non poteva certo passare inosservata.  Ma, ahimè, questa amministrazione totalmente inadeguata non finisce di stupirci. Ed è bastato percorrere il chilometro più bello d’Italia per rendersi conto del degrado e dello stato di abbandono in cui versa il nostro lungomare". 

Degrado e rifiuti sul lungomare Falcomatà: le foto

Continua Mario Cardia: "Quello che è il principale luogo attrattivo della nostra città, anziché essere pronto all’arrivo dei turisti con lidi e chioschi aperti, pulizia spiaggia effettuata, verde pubblico degnamente curato e arredi urbani decorosi, alla vigilia dell’arrivo della compagnia low cost si trova in condizioni di abbandono e degrado imbarazzanti, come d’altronde questa amministrazione negli ultimi anni ci ha tristemente abituato".
Il consigliere sottolinea come sia "obbligatorio farsi trovare pronti ad un appuntamento storico per la nostra città, facendo rete per presentare una Reggio dal volto bello e pulito, valorizzando il meglio che abbiamo, esaltandone i pregi". Invece il reportage fotografico attesta una situazione ben diversa: "Ci ritroviamo nuovamente in ritardo, con gli avvisi pubblici per l’aggiudicazione dei chioschi non ancora pubblicati e tutte le procedure per le assegnazioni ancora da espletare".

Conclude Mario Cardia: "Queste sono le condizioni del centro città mentre le periferie versano in condizioni ancora peggiori, nel frattempo l’amministrazione è impegnata ad inaugurare piazzette già esistenti che necessitavano semplicemente di manutenzione ordinaria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti e degrado, Cardia: "Ecco come Reggio Calabria si prepara ad accogliere Ryanair"

ReggioToday è in caricamento