menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Siclari

Marco Siclari

Dl Calabria, Siclari: "Non garantisce il diritto alla salute, calabresi trattati da figli di un Dio minore"

E' il commento del senatore reggino: "Forza Italia si impegna, una volta tornata al governo centrale, di mettere fine a questa vergogna del commissariamento infinito"

"Undici anni di commissariamenti, 11 anni di fallimenti durante i quali non è stato garantito il diritto alla salute dei calabresi trattati dal governo come figli di un Dio minore. Ed ora invece di restituire la gestione della sanità calabrese alla Regione si proroga senza alcuna logica il commissariamento che non risolverà nulla ma aggraverà la situazione. Forza Italia dice no a questo decreto e si impegna, una volta tornata al governo centrale, di mettere fine a questa vergogna del commissariamento infinito".

Lo ha detto in aula il senatore reggino di Forza Italia, Marco Siclari, nel corso delle dichiarazioni di voto sul Decreto Calabria. "Al governo è mancato persino l'amore per la parte più debole del Paese - ha aggiunto Siclari. Con quale logica si ripropone un dl di commissariamento di altri due anni dopo i fallimenti registrati in undici anni?

Fallimenti che hanno comportato persino la zona rossa alla Calabria per l'incapacità della sanità di curare i malati di Covid. Ed ora siamo convinti che anche il piano vaccini non potrà che riservare amare sorprese perché l'attuale situazione in cui versa la sanità non potrà assicurare una pronta e completa vaccinazione dei calabresi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento