Santa Caterina, emozioni e grande festa per l'inaugurazione della villetta Sant'Ambrogio

Inaugurata la nuova piazza del popoloso quartiere a nord della città. L'opera, realizzata con i fondi dei Patti per il Sud, rientra nel programma "Quindici agorà per quindici quartieri"

Il sindaco inaugura il campo di bocce del parco

Grande festa a Santa Caterina per l'inaugurazione della nuova piazza Sant'Ambrogio. A tagliare il nastro inaugurale, insieme al sindaco Giuseppe Falcomatà, il questore Maurizio Vallone, il vicesindaco Armando Neri, il vicesindaco metropolitano Riccardo Mauro, molti assessori e numerosi consiglieri di maggioranza di Palazzo San Giorgio.

L'opera, realizzata con i fondi dei Patti per il Sud, rientra nel programma 'Quindici agorà per quindici quartieri' rappresenta un concentrato di modernità e tradizione. Al parco giochi completamente rinnovato, si uniscono un campo da bocce ed un'area recintata riservata alle passeggiate dei cani. I nuovi arredi si compongono di panchine e tavolini futuristici e di un impianto di illuminazione dotato di sofisticate tecnologie per garantire risparmio energetico e tutela ambientale.

Uno spazio pensato per ogni età e qualsiasi esigenza dei cittadini. Un lavoro realizzato con fatica e dedizione facilmente ha affermato il sindaco: "Ricordo quando, al nostro insediamento, siamo stati costretti a chiudere le giostrine perché insicure e fatiscenti. Oggi, invece, è davvero meraviglioso poter vedere tanti bambini giocare in un luogo accogliente, sicuro, dove la spensieratezza e la gioia di vivere diventano ossigeno per i nostri polmoni. La piazza ospita un qualcosa di diverso, di insolito ed innovativo che consente alle famiglie di poterla vivere appieno".

Il primo cittadino ha ringraziato "i tecnici del comune, gli assessori Muraca e Neri che hanno gestito l'avvincente sfida dei 'Patti per il Sud', e tutti gli amministratori che ci accompagnano nel cammino verso un ritorno alla normalità". Poi Falcomatà ha dedicato un pensiero al questore Vallone che "non è voluto mancare a questo importante appuntamento" ed al vicesindaco metropolitano Mauro che "ha amato questo cantiere come forse nessun altro in città".

La dedica, poi, ad Enza e Iliano Sant'Ambrogio, "una coppia che ha contribuito a far crescere intere generazioni di bravi cittadini". E la memoria corre anche a don Pino D'Agostino, "prete storico della parrocchia rionale, uomo mite, buono, puro, che per decenni ha curato le anime e confortato i fedeli del territorio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Don Ernesto Malvi, nuovo parroco di Santa Caterina, ha benedetto il parco Sant'Ambrogio che ha ufficialmente aperto le porte al quartiere che, finalmente, può tornare a riappropriarsi di un luogo del cuore. "Le piazze - ha concluso il sindaco - non sono solo luoghi di attraversamento, ma punto di incontro per la gente in cui crescere, conoscersi, diventare comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dentro la 'ndrangheta degli "invisibili" i boss "laureati" in contatto con le istituzioni

  • Fase 3, obbligo di registrazione per chi arriva in Calabria: nuova ordinanza della Santelli

  • Boom di guariti a Reggio, il Gom è Covid free: dimesso l'ultimo paziente e sesto giorno a 0 contagi

  • Covid e Fase 2, che cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno 2020: ecco tutte le novità

  • "Biciclette vietate sul lungomare Falcomatà", Zimbalatti: "Sanzioni per i trasgressori"

  • Offese sui social a Maria Antonietta Rositani, il padre Carlo annuncia una querela

Torna su
ReggioToday è in caricamento