Politica

Scontro Lega-5 stelle sulla 'nduja, i pentastellati: "Nessuna tassa proposta"

Polemica nata dall'accusa dell'europarlamentare Lega Vincenzo Sofo, secondo il quale "i grillini chiedono l’introduzione di una tassa europea sulla carne". Arrivata la replica dell'esponente pentastellata Laura Ferrara

La 'nduja (foto sito Regione Calabria)

Prodotti tipici conosciuti in tutto il mondo. Anche grazie ad essi la Calabria porta costantemente in alto il suo nome. La nostra regione è piena di fiori all'occhiello di cui andare fieri e la 'nduja è certamente uno dei tanti cibi splendidamente calabresi. La piccante specialità nostrana è finita al centro non delle tavole, questa volta, bensì all'interno di commenti politici.

Secondo l'eurodeputato calabrese della Lega Vincenzo Sofo, il Movimento 5 stelle avrebbe chiesto alla Germania di introdurre una tassa Ue sulla carne che, inevitabilmente, andrebbe anche a danneggiare la tanto apprezzata 'nduja. L'esponente politico ricostruisce l'intera vicenda, partendo da un colloquio con il governo tedesco dove gli stessi pentastellati avanzavano la richiesta.

L'accusa

"I grillini - spiega nel dettaglio Sofo - chiedono l’introduzione di una tassa europea sulla carne, ennesimo balzello che servirebbe soltanto a colpire un settore che in Italia vale oltre 30 miliardi di euro l’anno e le cui filiere contribuiscono a circa il 15% del risultato economico dell’industria alimentare italiana. Una follia: l’Italia è in crisi e il M5s propone nuove tasse per affondare ulteriormente il Paese. Se davvero vogliamo proteggere l’ambiente, i nostri produttori locali dovrebbero invece essere difesi e sostenuti, proteggendoli dalle importazioni extraeuropee e favorendo il chilometro zero." 

La risposta

L'indiscrezione non è passata inosservata e dai vertici del partito creato da Beppe Grillo non si è fatta attendere una replica. A prendere la parola è l'eurodeputata calabrese Laura Ferrara, secondo la quale "il Movimento 5 stelle non ha proposto nessuna tassa sulla produzione e il consumo di ‘nduja. È grave che l’eccellenza calabrese venga strumentalizzata evidentemente a caccia di falsi scoop per un po’ di visibilità.

Durante una seduta della commissione Ambiente - spiega l'esponente - la collega Eleonora Evi ha semplicemente chiesto alla ministra tedesca all’Ambiente, Svena Schulze, se avesse intenzione di portare il dibattito su nostri stili di vita, dannosi alla salute e al Pianeta, durante il semestre di presidenza tedesco. Come riportato da moltissime inchieste giornalistiche ci sono in Europa moltissimi allevamenti intensivi che calpestano il benessere animale e questo è per noi inaccettabile. E questo avviene anche in Italia. È necessaria comunque non poca fantasia per arrivare dal dibattito sul consumo della carne e il relativo impatto sul benessere animale e clima ad una richiesta di tassa antinduja.

Voglio quindi rassicurare tutti i produttori calabresi - ribadisce in conclusione Laura Ferrara - che non è intenzione del Movimento 5 stelle osteggiare la produzione di questa risorsa che, anzi, è rientrata a pieno titolo nella campagna di comunicazione che stiamo portando avanti per rilanciare il turismo in Italia."
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro Lega-5 stelle sulla 'nduja, i pentastellati: "Nessuna tassa proposta"

ReggioToday è in caricamento