Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica Villa San Giovanni

Inaugurato a Villa San Giovanni il centro estivo Don Bosco

La sindaca Caminiti: "La comunità che collabora, valorizza i suoi spazi e salvaguarda ogni sua presenza è il fine ultimo della nostra azione amministrativa"

Inaugurato a pieno regime il centro estivo, presso l’oratorio don Bosco per tutti i bambini e ragazzi  aventi diritto, secondo quanto deliberato dalla giunta comunale. Risulta assai evidente che gli intenti  pedagogici  e sociali a fondamento dell’atto di  indirizzo di giunta hanno visto  centrati gli obiettivi prefissati.

"A confermarlo - spiega una nota del Comune di Villa San Giovanni - i numeri delle famiglie richiedenti, cui si aggiungono numerose domande fuori termine: 50 i posti disponibili, 3 destinati ai minori disabili, 62 le richieste pervenute entro la scadenza fissata, 5 in favore di bambini disabili. 

Si è lavorato e si sta a tutt’oggi lavorando per includere e  riassorbire tutti i minori che hanno fatto domanda entro il termine stabilito, con l’intento di garantire un ambiente  educativo che risponda alle esigenze sociali del territorio. I requisiti di accesso  e i criteri di selezione assunti non afferiscono solo alla residenza o alla frequenza del nostro  Istituto  comprensivo, come negli anni precedenti, hanno trovato giustamente attuazione anche criteri legati al reddito delle famiglie, suddivise in 4 fasce Isee, con benefici annessi per le fasce a reddito inferiore, fino ad esenzione totale".

"Grande collaborazione, nella progettazione educativa e  nell’ offerta resa, da parte delle Figlie di Maria Ausiliatrice, cui è affidata la gestione del centro estivo  nei locali dell’oratorio. Spazi da sempre destinati alla cura e all’educazione di generazioni, cui si riconosce il prezioso ruolo e il carisma speso a beneficio della nostra comunità", dichiara la presidente del Consiglio comunale Caterina Trecroci con delega all’istruzione e alle politiche educative. 

Locali che saranno oggetto molto presto di un’ importante ristrutturazione finalizzata all’apertura di un asilo nido. Un’occasione per i comuni italiani  voluta dal Ministro Valditara e sostenuta dalla necessità di potenziare i servizi per l’infanzia. L’ente infatti risulta beneficiario di un finanziamento messo a bando dal Ministero dell’Istruzione e del Merito per la riconversione degli edifici esistenti in asili nido. 

"Era attesa da tempo - continua la presidente del consiglio - l’opportunità per rispondere alla necessità di intervenire su una struttura di grande valenza per la nostra Città si e’ colta al volo, e grazie al lavoro degli uffici,  abbiamo ottenuto importanti risorse che consentiranno di coniugare molteplici esigenze: mantenere, valorizzare e potenziare quanto esistente sul piano educativo e didattico, riqualificare e rendere i nostri spazi educativi sempre più accoglienti ed efficienti e contestualmente avviare servizi strategici per il benessere delle famiglie, in particolar modo delle giovani madri che devono trovare supporto e incentivi nella crescita dei più piccoli".

E il sindaco Giusy Caminiti conclude: "Abbiamo inteso rendere un servizio diverso con il centro estivo, per il quale ringraziamo le nostre suore il cui supporto ed apporto è stato, è e sarà fondamentale. Il finanziamento ottenuto di 720 mila euro per la riqualificazione dell’oratorio Genoa Firenze e la riconversione anche in asilo nido è una promessa fatta alla città nel novembre 2022 e già mantenuta: un centro educativo e valoriale cui intere generazioni villesi devono tanto e che sarà finalmente adeguato agli standard scolastici per gli accreditamenti. Perché la comunità che collabora, valorizza i suoi spazi e salvaguarda ogni sua presenza è il fine ultimo della nostra azione amministrativa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato a Villa San Giovanni il centro estivo Don Bosco
ReggioToday è in caricamento