Si è conclusa la XII^ edizione delle Giornate cardio-metaboliche reggine

Tre lunghe e intense sessioni, nel corso delle quali hanno relazionato 50 professionisti, provenienti da tutta Italia, che hanno trattato argomenti scientifici di grande attualità

Da sinistra Perrone, Indolfi e Amodeo

Si è conclusa sotto i migliori auspici la XII^ edizione delle Giornate cardio-metaboliche reggine, organizzate dai dottori Enzo Amodeo e Giovanni Perrone. Tre lunghe e intense giornate, nel corso delle quali hanno relazionato oltre 50 professionisti di chiara fama, provenienti da tutta Italia, che hanno trattato argomenti scientifici di grande attualità e molto ridondanti sullo scenario della cultura cardiologica e diabetologica. 

Interventi di alto contenuto scientifico hanno tenuto impegnati oltre 400 iscritti tra medici, infermieri, farmacisti, dietisti e biologi, attenti all’evoluzione delle tecniche ed alle innovazioni, sempre più interessanti ai fini di un corretto percorso diagnostico- terapeutico-assistenziale dei pazienti che afferiscono al sistema sanitario nazionale. 

L’obiettivo di mettere a fuoco, attraverso vari momenti di confronto, le patologie della nostra epoca, è stato centrato in pieno, anche per l’efficienza di una perfetta organizzazione, supportata dallo staff di operatori messi a disposizione dalla presidenza del Consiglio Regionale della Calabria, che ha voluto patrocinare l’evento formativo. Il coinvolgimento dei vertici delle più rappresentative associazioni scientifiche cardiologiche (Anmco, Sic, Ifc ) e diabetologiche (Amd) ha arricchito di contenuti una manifestazione che, nel tempo, si è accreditata tra le più interessanti sul territorio nazionale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le XI sessioni, all’interno delle quali si è discusso di: ipertensione arteriosa, scompenso cardiaco, disordini del ritmo cardiaco, malattie del circolo coronarico e polmonare, cardiopatie strutturali e cardiochirurgia, diabete e sue complicanze, nutraceutica e disordini alimentari nell’adulto ed in età pediatrica, rapporti con la medicina del territorio per una gestione integrata delle cronicità; sono state sapientemente moderate da esperti professionisti che hanno animato un’interessante discussione interattiva con i partecipanti, sempre più attenti e interessati. Il congresso, accreditato presso il ministero della salute, per l’attribuzione dei crediti formativi obbligatori per gli operatori sanitari, si è concluso con la premiazione delle opere artistiche elaborate dagli studenti dell’Accademia delle Belle Arti, coordinati dalle docenti Domenica Galluso e Giovanna Mandalari, che hanno donato un dipinto raffigurante il cuore, nelle sue varie accezioni, alla Unità operativa di cardiologia-Utic di Polistena, diretta dal dottor Enzo Amodeo, come segno di riconoscenza per l’impulso dato in termini di crescita del reparto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tre proiettili per il vicesindaco di Montebello Jonico: si alzano i toni della campagna elettorale

  • Rientri, sbarchi e assembramenti: nuova ordinanza della Regione Calabria

  • Omicidio a Rosarno: ucciso un 44enne, indagini in corso da parte dei Carabinieri

  • Operazione "Malefix", il Tribunale della libertà rigetta alcune istanze di scarcerazione

  • Tragedia sfiorata, un tratto di strada crolla nel vuoto a Sala di Mosorrofa

  • Scatta l'operazione "Ti rimborso": tre arresti per giro di fatture false per frodare il fisco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ReggioToday è in caricamento