rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Scuola

"Di nuovo insieme in musica…" chiude l'anno scolastico del Vitrioli - Principe di Piemonte

Il concerto ospitato al Parco Caserta, ha visto protagonisti oltre ai giovani concertisti dell’orchestra e del coro della scuola secondaria D. Vitrioli, anche i più piccolini del coro Note Bianche della primaria Principe di Piemonte

Con questa frase di Khalil Gibran, si è aperto il sipario sul concerto “Di nuovo insieme in musica…”, organizzato dall’I.C. “Vitrioli - Principe di Piemonte” per festeggiare la conclusione dell’anno scolastico 2021-2022.

La tradizione concertistica rappresenta uno dei tratti distintivi dello spirito identitario dell’Istituto diretto dalla dirigente scolastica dott. Maria Morabito, in quanto l’orchestra giovanile, fin dagli esordi nell'anno scolastico 2002-2003, è nata come corollario emblematico del corso a indirizzo musicale istituito presso la scuola media D. Vitrioli, diventando pian piano il simbolo dell’intera comunità scolastica.

L’evento, accolto presso il Parco Caserta, ha visto protagonisti oltre ai giovani concertisti dell’orchestra e del coro della scuola secondaria D. Vitrioli, anche i più piccolini del coro “Note Bianche” della primaria Principe di Piemonte; ma la novità di quest’anno è stata la presenza dei docenti coinvolti nel coro, quasi a volter suggellare un momento di grande ripresa e di rinascita che attraverso le armonie, i suoni, i ritmi e le polifonie, vuole restituire alla vita il senso dello stare insieme.

L’esibizione, che fin dalle prime note ha accolto l’entusiasmo del pubblico, ha presentato i risultati del percorso formativo annuale, articolato nell’insegnamento di quattro strumenti: pianoforte, chitarra, flauto traverso e violino.
L’andamento, il tempo e le dinamiche esecutive sono stati consacrati dalla direzione del prof. Vittorio Musarra (flauto traverso) e dall’impareggiabile coordinamento della performance di ogni gruppo di strumentisti guidati dai proff. Anna Lucia Basso (violino), Domenico Carere e Gabriele Melara (chitarra), Angela Pandolfino (pianoforte) e Antonio Malaspina (coro), che oltre a curare la preparazione degli allievi, sono artefici dell’adattamento e della trascrizione di tutti i brani scelti per l’occasione.

I giovani talentuosi hanno intrattenuto la platea con un repertorio che spazia dal classico al contemporaneo, cimentandosi nei seguenti brani: Inno Italia (M. Novaro), The muppet show theme (J. Henson - S. Pottle), Valzer n. 2 - Can Can (Dmitri Shostakovich), Da Orphée Aux Enfers (C. Offenbach), In un mercato persiano (A. Ketelbey), Alleluja (L. Cohen), O Fortuna Da Carmina Burana (K. Orff), Marcia Di Radetsky (J. Strauss).

Alle soglie della celebrazione del suo ventennio, l’orchestra, composta da circa 70 elementi, ha tenuto numerosi concerti, anche nell’ambito di gemellaggi con altre Istituzioni, confrontandosi con realtà nazionali e partecipando a numerosi concorsi. In ogni esibizione le commissioni esaminatrici ne hanno apprezzato l’intonazione e la precisione ritmica, l’affiatamento sonoro ed espressivo, l’originalità e le difficoltà interpretative del repertorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Di nuovo insieme in musica…" chiude l'anno scolastico del Vitrioli - Principe di Piemonte

ReggioToday è in caricamento