rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
L'iniziativa / Fiumara

Musicarte e bellezza, gli alunni del Boccioni-Fermi conquistano Borgo Croce

Il progetto dell'istituto reggino ha dimostrato la sua rilevanza universale nelle implicazioni sociali, culturali e pedagogiche

Grande successo per “Musicarte - La scuola inclusiva in mostra a Borgo Croce", svoltasi mercoledì scorso nella frazione di Fiumara di Muro, nel territorio metropolitano di Reggio Calabria.

L'evento ha visto la partecipazione attiva degli studenti di numerose classi dell'istituto Boccioni-Fermi di Reggio Calabria. Organizzata in collaborazione con il Comune di Fiumara, l'iniziativa è stata fortemente voluta dalla dirigente scolastica, prof.ssa Anna Maria Cama, dalla prof.ssa Annagrazia Calabrò, ideatrice del progetto, dalla prof.ssa Santa Ielo, coordinatrice per l’inclusione, e dal sindaco di Fiumara, dott. Michele Filocamo.

La dirigente Cama ha introdotto e moderato l’incontro, mentre la prof.ssa Calabrò ha illustrato la genesi, le finalità e le opportunità offerte dal progetto. L'evento ha visto la partecipazione di numerosi rappresentanti istituzionali e del mondo della cultura, i cui interventi sono stati preziosi per Musicarte.

Tra questi, il sindaco di Fiumara, dott. Michele Filocamo, l'avv. Ernesto Siclari, garante regionale delle persone con disabilità, il prof. Francesco Romano, direttore del conservatorio F. Cilea di Reggio Calabria e la prof.ssa Domenica Galluso, vicedirettore dell'Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria.

Sono intervenuti inoltre Maria Grazia Chirico, presidente dell'associazione culturale Borgo Croce, il prof. Leonardo Giuseppe Brunetto, dirigente scolastico dell'Istituto Campo Calabro-San Roberto, e Domenico Monteforte, artista, pittore e scrittore, che ha partecipato in collegamento digitale da Montecatini.

Gli alunni dell'istituto Campo Calabro-San Roberto hanno indossato magliette da loro disegnate, ispirate agli obiettivi dell'Agenda 2030, in particolare all'inclusione. Durante una piccola rappresentazione, hanno esposto gli obiettivi di Musicarte: la valorizzazione dei siti archeologici e dei borghi, e soprattutto la realizzazione dell'inclusione attraverso metodi didattici innovativi basati sull'arte e la musica.

Anche gli alunni dell'istituto Boccioni-Fermi si sono esibiti, esprimendo e incarnando con la loro performance il fulcro centrale di Musicarte: permettere a chi non ha altri mezzi di esprimersi attraverso la musica e la pittura, creando bellezza insieme. Nelle parole di alcuni di loro si percepisce l’emozione per essere stati coinvolti in questo bellissimo progetto, che ha offerto un’opportunità di espressione a chi non ne aveva altre.

Il progetto Musicarte ha dimostrato la sua rilevanza universale nelle implicazioni sociali, culturali e pedagogiche, ricevendo il riconoscimento del ministero dell'ostruzione e del merito essendo stato selezionato come uno dei due migliori progetti a livello nazionale nel corso di formazione Mim - ASviS "L'Agenda che fa Scuola: scenari, prospettive e strumenti per futuri sostenibili".

Il progetto è stato illustrato ad una platea di dirigenti scolastici e docenti dalla dirigente Cama, supportata dal contributo della prof.ssa Annagrazia Calabrò, dal prof. Filippo Milli e dal direttore del museo dott. Fabrizio Sudano in collegamento dalla sala dei Bronzi di Riace.

La mostra Musicarte, già esposta presso l’ipogeo e il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria (MarRC) – per cui si ringrazia il dott. Fabrizio Sudano, direttore del Museo – è arrivata nella suggestiva località di Borgo Croce, dove ha dimostrato di sposarsi perfettamente con la rinascita del borgo.

Musicarte si configura come un progetto pedagogico, artistico e musicale "aperto", pronto a dare respiro a tutte quelle iniziative che offrono uno spazio di crescita per tutti gli alunni dell'istituto Boccioni-Fermi, soprattutto nell'ottica della scoperta e riscoperta delle tradizioni, dei luoghi storici e delle proprie radici.

Musicarte vuole essere un luogo di riflessione anche per docenti e professionisti, promuovendo un ambiente di apprendimento inclusivo che coinvolga mente e cuore. Gli alunni dell'Istituto Boccioni-Fermi hanno dimostrato come l'arte e la musica possano ridurre lo stress emotivo e migliorare la predisposizione all'apprendimento, creando un messaggio di speranza e crescita personale.

"Un ringraziamento speciale - affermano le prof Calabrò e Filastò - va al Comune di Reggio Calabria, e in particolare a Loredana Pace e Pasquale Borrello, dirigente e funzionario del settore cultura, e alla dott.ssa Anna Maria Stanganelli, garante della salute della Regione Calabria, non presenti fisicamente all’evento, ma il cui supporto è stato fondamentale. Un ringraziamento va anche al prof. Pietro Sacchetti, direttore dell’Accademia di belle arti di Reggio Calabria, per il suo prezioso contributo.

Si ringrazia anche il dirigente scolastico dell’Istituto alberghiero prof.ssa Enza Loiero di Villa San Giovanni, gli alunni, i docenti. Infine, si ringraziano il DSGA dott. Gianni Cannizzaro e la segreteria, la prof.ssa Antonella
Micalizzi, la prof.ssa Caterina Imerti, il prof. M. Maio, il prof. E. Corso, la prof. Tripodi, la prof.

Praticò, la prof. Giuffrè, le funzioni strumentali, i docenti tutti, gli assistenti educativi e il personale Ata dell’IIS Boccioni-Fermi. Una menzione particolare al nostro dirigente scolastico prof.ssa Anna Maria Cama. La sua
dedizione e il suo impegno hanno reso possibile il successo di Musicarte e hanno contribuito a creare un ambiente educativo stimolante e inclusivo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musicarte e bellezza, gli alunni del Boccioni-Fermi conquistano Borgo Croce

ReggioToday è in caricamento