rotate-mobile
Eccellenze reggine

Certamen Bonellianum: secondo posto per il liceo Campanella

Tre studenti della 4F hanno prodotto un audiovisivo finalizzato alla conoscenza e alla valorizzazione delle Terme Romane di Reggio Calabria

Tre allievi della  classe 4^F del liceo classico Tommaso Campanella, Silvia Plutino, Federica Romeo e Dario Sacchetti Labate, hanno ottenuto il secondo posto nell’ambito del Certamen Bonellianum con un prodotto audiovisivo finalizzato alla conoscenza e alla valorizzazione delle Terme Romane di Reggio Calabria.

Le stesse sono state rinvenute a seguito dei lavori iniziati dopo il terremoto del 1908. Dell’impianto originario sono visibili per l’osservatore contemporaneo una vasca ellittica per bagni caldi, preceduta da una serie di ambienti, tepidarium e calidarium, una vasca quadrata per bagni freddi e un piccolo spogliatoio semicircolare pavimentato a mosaico in bianco e nero.

Il Certamen è intitolato alla memoria della prof.ssa Marcella Bonello Lai, docente di epigrafia latina e storia romana presso le Università di Cagliari e di Sassari, studiosa e donna straordinaria nell’aver dedicato la vita ai propri allievi e allo studio dell’epigrafia e della storia romana.

La dirigente Carmen Lucisano ha espresso soddisfazione per il risultato raggiunto: "Il nostro territorio ha una storia antica, i nostri ragazzi, grazie al loro percorso di studi e formazione sono i custodi e i divulgatori ideali di questo prezioso patrimonio".

L’Associazione italiana di cultura classica (Aicc), delegazione di Roma, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Cagliari (Unica) e della Consulta universitaria di storia greca e romana (Cusgr) ha proposto l’iniziativa per coinvolgere attivamente gli studenti degli Istituti di Istruzione Secondaria di Secondo grado nella conoscenza della storia romana del proprio territorio.

Lo scopo del Certamen è stato quello di sottolineare l’importanza della storia locale alla luce delle indicazioni nazionali che esplicitano "quale criterio generale l’invito a tenere conto sempre dell’intreccio tra storia generale e storia locale, in un rapporto di scala che dal particolare va al generale e dal generale focalizza sul particolare [...]. All’interno della Storia generale, la Storia locale può contribuire in modo originale e significativo alla formazione della cultura storica e allo sviluppo della personalità affettiva e civica degli studenti".

La prof.ssa Lucrezia Laganà, che ha seguito il gruppo degli allievi, ha sottolineato come nell’ambito dell’iter scolastico la volontà sia quella di promuovere la conoscenza della storia locale per una consapevole valorizzazione del proprio territorio e della propria eredità culturale. Ai vincitori l’applauso e i complimenti della dirigente e di tutta la comunità scolastica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Certamen Bonellianum: secondo posto per il liceo Campanella

ReggioToday è in caricamento