rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
I consigli

"Calabria bella e selvaggia": ecco le mete reggine da non perdere

La guida ai posti da vedere e alle attività da svolgere in Calabria, pubblicata recentemente da Vanity Fair, trova un importante riferimento nella provincia di Reggio. Di seguito l'elenco dei posti suggeriti

REGGIO CALABRIA - "La Calabria è bellissima ma per ora lo sanno soprattutto i calabresi". Questo è l'incipit dell'articolo pubblicato sabato 6 agosto dal noto periodico nazionale Vanity Fair. Un omaggio ad una terra meravigliosa, che il giornale definisce "l'ultima regione italiana a non esser stata colonizzata dal turismo di massa".

Tra le attività da svolgere e i luoghi da vedere, l'autorevole testata mette in evidenza molte località del Reggino. Aspromonte e coast to coast - da un mare all'altro - non possono mancare; ma non solo: ecco quali sono le altre particolarità imperdibili. 

La spiaggia di Palmi

Palmi è un Comune dell'entroterra, ma le sue marine sono contraddistinte dalla splendida acqua, "di un blu che riflette l'Aspromonte che si affaccia" si legge nella guida.

Dormire in una tenuta agricola nobiliare

Vanityfair fa riferimento a Tenuta Acton di Leporano a Cannavà. "Una grande azienda agricola di una famiglia inglese che si stabilì nel ‘700 nell’allora Regno delle due Sicilie e successivamente in Calabria, e anche ancora oggi coltiva ulivi e piantagioni di kiwi. - Si legge nell'articolo -  La struttura è diffusa nella grande corte alberata con tanto di casa padronale (dove vivono i discendenti della famiglia e i loro bambini) e una chiesa, dove mattina e sera si dice messa". 

Reggio Calabria

Il giornale consiglia una passeggiata sul bellissimo lungomare, caratterizzato da una vista meravigliosa. Poi un passaggio alla gelateria "Da Cesare" e d'obbligo, così come un drink da "Piro Piro": 

Il borgo abbandonato di Pentidattilo

Si tratta di un paese montuoso che è diventato disabitato nel corso degli anni. "Frane, terremoti, malattie, emigrazione e condizioni igieniche lo hanno svuotato lasciandolo inabitato - si legge -  I paesi fantasma sono tanti ma a Pentidattilo stanno cercando di riprendere in mano la situazione con qualche bottega, delle camere dove dormire, un ristorantino e attività culturali. Ora ha quattro abitanti". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Calabria bella e selvaggia": ecco le mete reggine da non perdere

ReggioToday è in caricamento