rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
social

Nuovo casting per un cortometraggio calabrese, ecco come candidarsi

Per il ruolo di protagonista, si cerca una bambina tra gli 8 e gli 11 anni. Le riprese si svolgeranno nel Cosentino, ma la selezione è attiva in tutta la regione. Ecco le informazioni

Un recente annuncio, pubblicato sul sito ufficiale di Calabria Film Commssion, ha reso noto lo svolgimento delle selezioni per un nuovo casting curato da Obiettivi Creativi, realtà specializzata nei servizi per il cinema. 

La ricerca è attiva in merito ad un cortometraggio dal titolo “Primo sangue”, scritto e diretto da Antonio La Camera, prodotto da Meleagris Film con il contributo del Ministero della Cultura e della stessa Calabria Film Commission. 

Le riprese si svolgeranno nell’ultima settimana del mese di gennaio 2023 a Castrovillari, nella provincia di Cosenza, ma la selezione è volutamente aperta lungo tutto il territorio calabrese. 

L'intento è quello di trovare la protagonista del corto, che dovrà essere una bambina di età compresa tra gli 8 e gli 11 anni, contraddistinta da colori scuri ed uno sguardo profondo. E' necessario che la ragazzina si senta a suo agio con i lavori agricoli e gli animali.

Gli organizzatori - dunque - invitano a partecipare tutte le bambine con e senza esperienze pregresse di recitazione, ma cresciute e residenti nel territorio.

Chiaramente, il lavoro sarà regolarmente retribuito. Per candidarsi al casting, occorre inviare delle foto recenti e un breve video di presentazione alla mail castingprimosangue@gmail.com entro e non oltre giovedì 1° dicembre. 

Il supporto di CFC

La Fondazione Calabria Film Commission promuove e sostiene l’incoming nazionale ed internazionale di produzioni audiovisive sul territorio regionale attraverso l’erogazione di contributi economici e l’adozione di diverse misure di sostegno e facilitazioni.

Tra gli altri servizi

  • libero accesso alla Production Guide, dedicata ad attrici, attori, maestranze locali, società di produzione e società di servizi con residenza e/o sede legale nel territorio regionale;
  • ricerca location, tramite la banca dati on line presente nella Location Guide 
  • realizzazione di partnership pubblico/private territoriali in relazione a singoli progetti;
  • attività di intermediazione con Enti locali e soggetti pubblici e privati per il rilascio di autorizzazioni, concessioni e permessi;
  • sostegno all’attività di ricerca storica e documentale;

Nell’ambito delle proprie attività la Fondazione, inoltre, adotta le seguenti misure:

  • sostegno e partecipazione a eventi di settore, festival e rassegne dedicate all’audiovisivo;
  • digitalizzazione del patrimonio audiovisivo regionale;
  • realizzazione di percorsi di formazione professionale.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo casting per un cortometraggio calabrese, ecco come candidarsi

ReggioToday è in caricamento