Mercoledì, 17 Luglio 2024
social Rizziconi

Svelati i nomi di 50 Top Pizza Italia 2024: in classifica anche una pizzeria reggina

Due i piazzamenti per la provincia di Reggio e la Calabria tra le migliori pizzerie italiane secondo la guida più influente del mondo della pizza

L'attesa è finita e finalmente è stata svelata la classifica completa di 50 Top Pizza Italia 2024. Si confermano migliori pizzerie, secondo la guida più influente del mondo della pizza, I Masanielli di Francesco Martucci, a Caserta, e Diego Vitagliano Pizzeria, a Napoli.

Questo il verdetto annunciato ieri sera al Teatro Manzoni di Milano, durante la seguitissima serata presentata da Federico Quaranta, volto noto della Rai. Al secondo posto Confine a Milano, di Mario Ventura e Francesco Capece, a cui va anche il premio speciale Pizzaiolo dell’Anno 2024 – Ferrarelle Award. Il terzo gradino del podio è occupato da I Tigli di Simone Padoan, a San Bonifacio.

I piazzamenti nella provincia di Reggio e in Calabria

Nella classifica nazionale spunta anche una pizzeria della Città metropolitana di Reggio Calabria. Si piazza all'82esimo posto Pizzarè a Rizziconi. "Lo studio, l’impegno e la voglia di andare avanti e migliorarsi - si legge sul sito della guida - si nota ogni volta che si decide di prenotare per assaggiare la pizza.

Domenico Ventre e lo staff, sempre gentile e celere, si evolve e presenta ai propri clienti sempre nuove specialità come le pizze da condivisione, una focaccia in doppia cottura tagliata in quattro spicchi e farcita con confettura di San Marzano e diversi altri ingredienti, molti dei quali eccellenze della zona. Molto apprezzata, oltre alla proposta di birre e vini regionali, anche l’ampia scelta di gin e toniche, attentamente selezionate e proposte ai clienti". 

Guadagna il 93esimo gradino una pizzeria del Cosentino. Vadolì, ad Acri, con il piazzaiolo Fabiano Pansini, si legge sempre sul sito di 50 Top Pizza, è "una conferma. Impasti e materie prime top, aziende del territorio per olio, formaggi e affettati ma anche eccellenze di fuori regione.

La formula di Vadolì è ormai più che rodata e da un paio d’anni è arricchita dai mini-buns, che per iniziare la serata sono un must: sorprendente il maritozzo al baccalà, ideato in collaborazione con la chef Federica Di Lieto, che associa al gelato e alla crema di baccalà la polvere di olive, il pomodorino confit e il sale Maldon più basilico, olio e origano. Per il pairing ampia cantina (100% calabrese eccetto le bollicine) o magari birra tra le tante proposte". 

La guida 50 Top Pizza Italia 2024 è composta da 670 indirizzi totali

"Un mondo, quello della pizza in Italia – dichiarano i tre curatori di 50 Top Barbara Guerra, Luciano Pignataro e Albert Sapere – che diventa sempre di più centrale nei temi gastronomici del nostro Paese e che è diventato un incubatore di idee e nuovi format, con una qualità sempre maggiore proprio nel concetto di pizzeria a 360°. L’Italia è il secondo Paese nel mondo per chilogrammi di pizza a persona consumati in un anno con più di 7 kg, superato solo dagli Stati Uniti, con un consumo medio pro capite di più di 13 kg".

Le altre pizzerie italiane in classifica

Roma è la città con più pizzerie, con ben 12 indirizzi presenti in classifica. Al secondo posto Napoli con 8 e, al terzo posto, Milano con 5. La regione più rappresentata è la Campania con ben 28 indirizzi, seguita dal Lazio con 15 e dalla Toscana con 10. Le prime 40 posizioni della classifica 50 Top Pizza Italia 2024 entrano di diritto in 50 Top Pizza World 2024, la classifica delle 100 Migliori Pizzerie al Mondo, che si ritroveranno al Teatro Mercadante di Napoli il 10 settembre per la grande cerimonia di premiazione. 

Quarta posizione per 50 Kalò di Ciro Salvo, a Napoli; la quinta posizione spetta invece a Seu Pizza Illuminati di Pier Daniele Seu e Valeria Zuppardo, a Roma; la sesta posizione va a I Masanielli di Sasà Martucci, a Caserta; settima posizione per Dry Milano, di Lorenzo Sirabella, che si aggiudica anche il premio Pizza dell’Anno 2024 – Latteria Sorrentina Award, con la Margherita Provola Affumicata & Pepe Nero di Sarawak; ottava posizione per La Notizia di Enzo Coccia, a Napoli; nona posizione per la pizzeria Salvo di Francesco e Salvatore Salvo, sempre a Napoli; chiude la top ten la Pizzeria Da Lioniello di Salvatore Lioniello, a Succivo, che si aggiudica anche il premio Performance dell’Anno 2024 – Robo Award.

Gli altri attesissimi premi speciali: il premio Novità dell’Anno 2024 – Solania Award va alla pizzeria Raf Bonetta di Raffaele Bonetta, a Pozzuoli; il premio Migliore Proposta dei Fritti 2024 – Il Fritturista – Oleificio Zucchi Award, va a Clementina di Luca Pezzetta, a Fiumicino; il premio Frittatina di Pasta dell’Anno 2024 – Pastificio Di Martino Award va a La Fenice di Manuel Maiorano, a Pistoia; il premio Migliore Carta dei Dessert 2024 – Cremoso – La Dispensa Award va a Sestogusto di Massimiliano Prete, a Torino; il premio Miglior Servizio della Birra 2024 – Peroni Nastro Azzurro Award se lo aggiudica Apogeo di Massimo Giovannini, a Pietrasanta; il premio One to Watch 2024 – Fedegroup Award va a Fermenta di Luca Cornacchia, a Chieti.

Il riconoscimento Forno Verde 2024 – Goeldlin, che premia la grande attenzione alla sostenibilità ambientale, è stato assegnato a sette pizzerie: Denis a Milano; Gigi Pipa a Este; I Masanielli di Sasà Martucci a Caserta; Le Grotticelle a Caggiano; Le Parùle a Ercolano; Pizzarium a Roma; Pupillo Pura Pizza a Frosinone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svelati i nomi di 50 Top Pizza Italia 2024: in classifica anche una pizzeria reggina
ReggioToday è in caricamento