Domenica, 21 Luglio 2024
social

Entità misteriose e dove trovarle, ecco le storie più terrificanti nel Reggino

Dalle strane apparizioni e alle urla strazianti. Conosciamo le anime dannate che vagano nel territorio

Apparizioni, strane voci ed episodi inspiegabili. Ma voi credete ai fantasmi? Verità o suggestione, una cosa è certa esistono testimonianze dell'esistenza di entità misteriose e di presenze ultraterrene che infesterebbero determinati luoghi da tempo, ma quali sono le storie più terrificanti  che riguardano il Reggino? Scopriamolo insieme.

Partiamo da Villa Gullì, qui è ambientata la storia più celebre. In questa struttura durante la seconda guerra mondiale si è dato fuoco il proprietario e lo spettro ancora oggi vagherebbe al suo interno. Si tratta di un antico edificio costruito nel 1753 su un’antica villa gentilizia, tra i fatti inspiegabili legati a questo sito: l'apparizione dell'ombra di un uomo magro, si udirebbero anche il suono di una voce e quello di un pianoforte. Qualcuno di voi ha invece sentito parlare del fantasma che apparirebbe lungo la Strada di Sambatello? Ci sono automobilisti che giurano di aver visto il fantasma di una donna vestita di bianco.

Sulla Statale 106 i misteri della Casetta Blu 

Spostandoci nella provincia due sono le storie che riguardano Palmi. Sul Monte Sant'Elia ci sarebbe lo spettro di una ragazza che si lancia nel vuoto per poi scomparire all'improvviso. Altra apparizione inoltre riguarderebbe la spiaggia di Palmi dove c'è un'enorme roccia chiamata "Scoglio dell'isola". Qui nelle notti di plenilunio farebbe la sua comparsa lo spirito di una donna rapita dai saraceni. Probabilmente è la bellissima principessa Canfora, che disperata si suicidò lanciandosi dallo scoglio. Misteriose nelle notti di luna piena  le luci che appaiono nel fondale come se fosse tempestato da decine di diamanti che diventano  fluorescenti quando colpiti dai raggi lunari.

A Bagnara Calabra invece su un'antica e ripida scalinata del paese detta 'a cruci, vagherebbero delle suore fantasma. A San Giorgio Morgeto urla strazianti sembrerebbero provenire dal Castello durante le ore notturne. Come non menzionare Rocca Randi. Qui a causa di  un incidente avvenuto negli anni '30 è morta una banda musicale, si dice ogni tanto nel luogo in cui è avvenuta la tragedia, anche durante il giorno, si sentirebbe suonare la banda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entità misteriose e dove trovarle, ecco le storie più terrificanti nel Reggino
ReggioToday è in caricamento