rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
social

Dagli interni alla sala lounge: la cremeria Sottozero si rifà il look

Tante le novità in casa Pennestrì anche per i gusti per la primavera-estate che prendono ispirazione dal territorio

Sottozero, la storica cremeria di Vincenzo Pennestrì, punto di riferimento della sosta sul lungomare di Reggio Calabria si rifà il look. Dagli inizi degli anni Duemila ad oggi, si tratta del terzo intervento di ammodernamento e il restyling non ha interessato solo gli arredi, ma anche le proposte nel menu pasticceria e gelateria. Ciò che è rimasto invariato è certamente la passione, che è quella di sempre.

Le novità, innanzitutto, deliziano il palato. I nuovi gusti per la primavera/estate prendono ispirazione dal territorio: la mandorla al bergamotto, delicata e travolgente e il pistacchio al limone, cremoso e aromatico, sono realizzati con materie prime sceltissime – come da tradizione Sottozero by Pennestrì – e, questa un’altra novità, contengono meno zuccheri. Una ricettazione che strizza l’occhio non solo a chi non vuole rinunciare al gusto dei gelati di Sottozero, ma anche a chi soffre di particolari allergie e intolleranze.

“Un’altra novità sono le monoporzioni dei dessert che portano la nostra firma – annuncia il Maestro Vincenzo Pennestrì – che di dolci e gelati è l’ideatore. Da oggi sarà più facile gustare i nostri dolci perché preparati in comode monoporzioni da gustare seduti ai nostri tavolini o da asporto per  sorprendere parenti e amici alla fine di una cena o per un delizioso spuntino”.

L'ambiente è stato concepito come un'unica scatola illuminata da luci calde a tratti soffuse. Sono state utilizzate ceramiche a grandi lastre per le pareti e per le pavimentazioni, che conferiscono un effetto pietra molto suggestivo. Le vetrine, disegnate dall’Architetto Citterio, sono realizzate con piedi per sospensione frontale, che creano un'esposizione accattivante con l’obiettivo di mettere in risalto i prodotti offerti ai clienti. Altro spazio espositivo sono le vetrine verticali a parete - sempre design Citterio - dedicate alla presentazione di torte e altri prodotti per eventi. Il soffitto e le pareti, con un effetto a calce cruda anticato di colore crema, ricordano la lavorazione artigianale delle creazioni dell'azienda, mentre le luci a soffitto, calate sui banchi e parzialmente incassate, illuminano i prodotti in modo da esaltarne la bellezza.

Anche i frontali dei banchi della pasticceria e gelateria sono realizzati con ceramiche, completati da elementi in legno verniciato in tonalità legno e dorata per aggiungere un tocco di eleganza. Texture a soffitto, ispirate alla maglia metallica dorata della facciata del locale, sono integrate con nuove insegne scatolate per aumentare la visibilità e il riconoscimento del marchio.

Una colonna centrale rivestita in specchio crea un effetto tridimensionale e giochi di luce, mentre i retrobanchi espositivi della pasticceria sono realizzati con strutture metalliche verniciate in oro e mensole in legno a diverse altezze, il tutto con fondo in specchio anticato. Il progetto luci è stato pensato per valorizzare tutte le aree di vendita, in particolare la zona dedicata alla preparazione di cocktail per aperitivi, serviti nel suggestivo dehors esterno con vista sullo Stretto di Messina.

Per chi, invece, cerca un ambiente più riservato, è stato rinnovato il salotto sottostante il locale. Una sala lounge ideale anche per degustazioni ed eventi privati.

Chi è il maestro Pennestrì

Gelatiere dal 1992, Vincenzo Pennestrì è presidente dell’Associazione gelatieri italiani, ambasciatore del gelato nel mondo, Ambasciatore del gusto, Ambasciatore del bergamotto di Calabria e AmbasciatorePasticcere dell’Eccellenza Italiana (Apei). E’ titolare della Cremeria Sottozero di Reggio Calabria, fondata dal padre Fortunato “Tito” Pennestrì.

Proprio la passione e la volontà di emulare il genio del padre, fondatore del gelato artigianale italiano, ha spinto Vincenzo Pennestrì a seguirne le orme. Mediamente tra estate e inverno Cremeria Sottozero produce 900 chili di gelato al giorno. Il segreto? La scelta delle materie prime, a partire da quelle del territorio a chilometro zero nel rispetto dei principi della sostenibilità ambientale.

La Cremeria Sottozero non è solo un luogo di vendita e somministrazione al pubblico: qui trovano casa i laboratori dedicati alla gelateria, alla pasticceria gelata, alla pasticceria tradizionale, dove nascono i grandi lievitati, e al trattamento naturale e alla tostatura, “una fabbrichetta delle materie prime” come la definisce Fortunato Pennestrì, riconoscendo al figlio Enzo di aver coronato
un sogno.

Nel 2023 Cremeria Sottozero ha vinto la puntata del programma televisivo “Cake Star” su Discovery, aggiudicandosi il titolo di migliore pasticceria di Reggio Calabria. Da dicembre 2023 ha dato nuova vita a Villa Genoese Zerbi, sul lungomare di Reggio Calabria, aprendo un nuovo punto Sottozero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dagli interni alla sala lounge: la cremeria Sottozero si rifà il look

ReggioToday è in caricamento