rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
social

"Orgoglio reggino": i simboli della città raffigurati in un tatuaggio imponente

La foto è stata condivisa sul profilo instagram dell'autore, Roberto Rogolino, ed immortala un tatuaggio con i simboli della città

REGGIO CALABRIA - I tatuaggi sono considerati una forma d'arte tra le più diffuse e amate dai reggini. Solitamente sono utilizzati per esprimere un ricordo, la vicinanza ad alcune tematiche, o per manifestare diversi sentimenti; tra questi è incluso anche lo spirito identitario, come la vicinanza al proprio territorio d'origine. 

E così, nella giornata di ieri (22 settembre), i simboli principali di Reggio sono comparsi in uno scatto sui social. Tutti insieme, vicini, tatuati sulla schiena e sulla spalla di una persona. 

Il tatuaggio sui social

L'immagine è stata condivisa dal suo realizzatore, il tatuatore Roberto Rogolino, sul suo profilo instagram. In alto la scritta "Orgoglio reggino", in basso la Cattedrale con il quadro della Madonna della Consolazione (Santa Patrona della città), e sui lati i due Bronzi di Riace. 

307027713_1261977744374348_7439674853490518315_n-2

I simboli

Come già raccontato da ReggioToday, non è la prima volta che alcuni segni identitari della città vengono rappresentati sotto forma di tatuaggio. In questo caso, però, tutti i simboli sono stati associati in un'unica ed imponente rappresentazione. 

La scelta figurativa è avvenuta in un periodo particolare, che ha coinciso con il cinquantesimo anniversario del ritrovamento dei due Bronzi di Riace, celebrato lo scorso 16 agosto. Questo è stato un avvenimento importante, che ha offerto lustro alla cultura del territorio e al proprio tessuto sociale. "Delle statue straordinarie" come detto - recentemente - dal ministro della cultura Dario Franceschini, che meritano sicuramente una celebrazione significativa per evidenziare l'imponenza che manifestano. 

Non va dimenticato - tra l'altro - che ogni anno sono molti i visitatori che si recano presso l'apposito spazio espositivo per apprezzare la storia e la bellezza di queste installazioni artistiche, tra le più conosciute per il settore archeologico nel panorama nazionale ed internazionale. 

Il tatuaggio arriva anche poco tempo dopo le celebrazioni della Festa Patronale, a cui -  in un certo senso - si fa riferimento con l'inclusione del quadro della Madonna della Consolazione. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Orgoglio reggino": i simboli della città raffigurati in un tatuaggio imponente

ReggioToday è in caricamento