rotate-mobile
Lunedì, 5 Dicembre 2022
social

Nel Reggino parte "il cammino della vite nei luoghi del vino"

Le “Giornate Iter Vitis” sono incluse in un progetto esperienziale che si svolgerà tra la Valle degli Armeni ed i terrazzamenti della Costa Viola. Sono programmate delle visite presso vigneti, meravigliosi paesaggi, e borghi antichi

REGGIO CALABRIA - Da sabato scorso (20 agosto) sono partite le “Giornate Iter Vitis” dalla Valle degli Armeni ai terrazzamenti della Costa Viola. L'iniziativa proseguirà fino a domenica 18 settembre. 

Si tratta della prima edizione delle giornate incluse nell'Itinerario Culturale della Vite e del Vino “Iter Vitis - Les Chemins de la Vigne”, certificato dal Consiglio d’Europa. 

L'evento è articolato lungo un percorso di sei tappe promosso dall’Unesco Med Lab unitamente ai Comuni di Brancaleone, Bruzzano Zeffirio, Ferruzzano, Staiti (“Valle degli Armeni”) e Bagnara Calabra, in sinergia con la Federazione Europea Iter Vitis.

ITER-2

L'iniziativa di sabato ha avuto luogo presso la Scalinata Monumentale di Via Giudecca a Reggio Calabria, ed ha previsto un concerto al tramonto con un ensemble d’archi (Diletta Franco, Gabriele Durante, Giada Politanò, Eletta Franco) del Conservatorio di Musica “F. Cilea” di Reggio Calabria.

La prima tappa comunale sarà a Ferruzzano, sabato 27 agosto, seguito da Bruzzano Zeffirio il 28. La settimana successiva toccherà a Staiti sabato 3 settembre, seguita da Brancaleone domenica 4.

Appuntamento di chiusura a Bagnara il 18 settembre. Le giornate saranno articolate in una serie di eventi comuni: visite guidate alle aziende vitivinicole e ai beni culturali, degustazioni vini in abbinamento alle produzioni eno-gastronomiche locali e pranzi presso locali tipici, eventi culturali e, a conclusione di ogni giornata, spettacoli musicali serali. Momento particolarmente significativo sarà la cerimonia ufficiale di apposizione delle targhe Iter Vitis nei Comuni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel Reggino parte "il cammino della vite nei luoghi del vino"

ReggioToday è in caricamento