rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
social

Chi resiste ai torroni artigianali? Ecco dove gustare le eccellenze nella provincia di Reggio Calabria

Da Delianuova a Bagnara itinerario tra le golosità nostrane

Mandorlato, al cioccolato, al bergamotto di Reggio Calabria e tanto altro. Chi può resistere ai torroni artigianali che sono un peccato di gola irrinunciabile durante le feste? Tante le golosità disponibili nelle numerose pasticcerie di città e provincia, ma quali sono i torroni più rinomati del Reggino e le pasticcerie dove trovarli? Scopriamolo insieme.

Partiamo dalla Pasticceria Rocco Scutellà & C. via Roma a Delianuova del maestroScutellà di Delianuova in cui l'arte pasticcera è di famiglia: "Mio nonno e mio padre hanno dato vita a tutto questo- si legge nel sito ufficiale- mettendoci impegno, amore e sacrificio. Da loro ho ereditato la continua ricerca della perfezione e dell’eccellenza, la scelta e l’impiego di materie prime di qualità. Oggi ho il privilegio di essere tra i membri e fondatori di APEI, l’associazione degli Ambasciatori Pasticceri dell’Eccellenza Italiana accanto ai nomi importanti della Pasticceria italiana, tra cui il Maestro Iginio Massari".

Qui e nel sito è possibile trovare una grande varietà di torroni artigianali: torroncino mandorlato, torrone mandorlato, torrone mandorlato al cioccolato, torroncino mandorlato al cioccolato, torroncino bianco al bergamotto, torroncino gianduia, torroncino morbido, torroncino morbidello al rum,  torroncino bacetto gelato, torroni mignon.

Impossibile non menzionare il torrone di Bagnara Igp definito un "dolce regale" dalla Marchesa di Villamarina, dama d’onore di S.M. la Regina Margherita di Savoia che nel 1892 faceva riferimento al torronificio Cardone di Bagnara, al torronaio Francesco Antonio Cardone è arrivata pure la spilla con l'iniizale della regina. Gustoso, croccante e speziato è un'unicità del territorio.

"Due sono le specialità I.G.P., la prima denominata “Martiniana” fatta di mandorle tostate e zucchero e con una copertura anch’essa di zucchero e la seconda denominata “Torrefatto Glassato” fatta di mandorle tostate e miele e con una fine copertura di glassa al cacao spennellata a mano, la cosiddetta 'naspratura'. Si legge nel sito ufficiale del torrone di Bagnara.

Ecco dove è possibile trovarlo o ordinarlo: Cardone 1846 SAS di Cardone Carmelo & C Contrada Cola di Reggio Palmi; Careri SAS di Careri Ferdinando & C. Via XXIV Maggio, 17 Bagnara Calabra  e Cundari Vincenzo Via Nazionale 18 n.272  Bagnara Calabra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi resiste ai torroni artigianali? Ecco dove gustare le eccellenze nella provincia di Reggio Calabria

ReggioToday è in caricamento