rotate-mobile
publisher partner

Passione e ricerca: il ristorante che rivela l'altra cucina calabrese

A Tropea c'è un luogo dove una cena non è mai solo una cena

Ricerca, prodotti del territorio e niente spreco. Se potessimo scegliere gli ingredienti per il piatto perfetto, probabilmente queste tre caratteristiche sarebbero tra quelle prese maggiormente in considerazione. 
Non lontano da Reggio c'è un ristorante che parte dalla cucina calabrese, quella quasi scomparsa, per condurre i propri clienti in un viaggio sensoriale alla riscoperta dei sapori perduti, con quel pizzico di estrosità che li rende unici e molto particolari. Tutto questo con un'attenzione particolare verso la lotta agli sprechi e alla sostenibilità ambientale.

Un'esperienza di gusto autentica e sostenibile

La destinazione è il Ristorante de' Minimi a Tropea dove lo Chef Emanuele Pucci – calabrese DOC – e la sua brigata creano i loro percorsi gourmet con la volontà di iniziare i clienti a un’esperienza inedita, lontano dai cliché gastronomici a base di ‘nduja e cipolla rossa di Tropea. 
“San Tommaso”, per gli scettici restii a farsi guidare a occhi chiusi, “Miseria e Nobiltà”, che esalta le qualità di materie prime considerate “povere”, “Di necessità, virtù”, il percorso gastronomico anti-spreco e ricco di sensazioni che valorizza i prodotti dell'orto di proprietà, “La novena”, per coloro che si affidano completamente alle sapienti mani dello Chef. Sono questi i quattro diversi itinerari degustativi proposti, ognuno con le sue peculiarità, che si rifanno a ricette calabre del passato (recente ma anche remoto) ed esperienze fatte dallo Chef che ha impresso la sua firma in tutti i piatti: dai ricordi nella cucina della nonna ai recenti viaggi internazionali. Gli è capitato così di mangiare in Messico per la prima volta il carrubo, un frutto che pur disponibile in Calabria in grandi quantità, non si trova quasi mai sulla tavola. Da lì la volontà di trasferirlo nella ricetta degli gnocchi al carrubo, erborinato, spuma d'uovo, alloro.

Ristorante de' Minimi

Un approccio che si conferma in maniera esemplare anche nel piatto verza, sogliola, garum di sardine: il garum era la salsa più cara dell’antichità, in quanto richiedeva pesci pregiati e una complessa lavorazione. Antichi romani e greci ne andavano pazzi ma nessuno lo faceva bene come in Calabria, allora culla della Magna Graecia.
Ad ulteriore riprova dell'importante lavoro di ricerca e selezione delle eccellenze gastronomiche regionali, il ristorante celebra l'antica tradizione casearia calabrese con una selezione esclusiva di formaggi di piccole fattorie locali – che include anche pecorini biologici e caprini. Grande attenzione è inoltre riservata ai vini, con un'ampia scelta di etichette calabresi sovente promosse e celebrate attraverso l'organizzazione di cene a tema.
È una filosofia improntata a combattere ogni tipo di spreco quella del Ristorante fine dining de’ Minimi che si impegna a portarla avanti con gesti concreti, recuperando, per esempio, gli scarti delle verdure e utilizzandoli per la produzione di jus e fondi.
L'attenzione all’impatto sull’ambiente si traduce anche nella scelta di servire acqua filtrata e trattata che garantisce la massima purezza e qualità, diminuendo notevolmente la produzione di rifiuti e le emissioni di CO2 legate al trasporto. 

Tanto gusto, ma anche etica. Un connubio che è valso l'inserimento del de' Minimi nella Guida Michelin, primo ristorante di Tropea ad aver ricevuto il prestigioso riconoscimento.

MF183838

La location perfetta per una cena (e un aperitivo) indimenticabile

Il Ristorante de’ Minimi è una tappa obbligatoria per tutti coloro che vogliano vivere un'esperienza unica in una location da favola. Il ristorante si trova infatti all'interno del boutique hotel a 5 stelle Villa Paola, un ex convento del 1543 arroccato sul mare con una spettacolare vista di Tropea e della sua rocca vecchia.

A7R01273
Un luogo magico a meno di un'ora e mezza da Reggio, raggiungibile anche in giornata o, per chi volesse, da godere con più calma, magari passando la notte proprio a Villa Paola. 
Un'esperienza che vale il viaggio.
Volete una dritta? Arrivate per l'ora dell'aperitivo serale. Il tramonto sulla Costa degli Dei è magnifico e goderselo dal giardino a terrazze rende tutto davvero indimenticabile. 
Il locale è aperto anche al pubblico esterno la sera dalle 19.30 alle 22.00 e la domenica solo a pranzo dalle 12.30 alle 14.30. 
Per informazioni: tel. +39 0963 62370, o visita il sito web dal quale è anche possibile prenotare un tavolo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ReggioToday è in caricamento