rotate-mobile
publisher partner

La povertà non va in vacanza: l'impegno per l'inclusione sociale durante le feste

Tornano anche quest’anno le “Cena della Solidarietà”

I recenti report diffusi a livello nazionale fotografano un’Italia in cui più di 2 milioni di famiglie versano in condizioni di povertà assoluta; in alcune regioni del Mezzogiorno, la percentuale supera addirittura il 10% della popolazione totale. Numeri impietosi, che testimoniano situazioni di evidente difficoltà economica e sociale. Di fronte a questa situazione appare chiaro come serva un maggiore impegno da parte di tutti per non abbandonare le fasce più fragili della popolazione. Affinché nessuno si senta solo, specialmente durante il periodo natalizio, quando la solitudine può farsi più dolorosa. 

L’impegno di Maiora e il fondamentale valore del “fare rete” 

Le “Cene della Solidarietà”, nate 9 anni fa da un’idea di Maiora, leader nella GDO nel Centro-Sud Italia, sono tornate anche quest’anno ad allietare le festività di oltre 2.000 persone bisognose, offrendo loro la possibilità di ritrovarsi attorno ad una tavola imbandita, per condividere la gioia delle feste, nel rispetto delle differenze religiose delle abitudini culturali di ognuno. L’evento solidale si è svolto il 20 dicembre in contemporanea in 13 Comuni di 4 Regioni del Centro-Sud Italia: Puglia, Basilicata, Calabria e Abruzzo. I partecipanti hanno potuto gustare un menù studiato appositamente per rispettare le diverse culture.   

La storia delle “Cene della Solidarietà” dimostra l’importanza fondamentale del “fare rete”: è stata la virtuosa sinergia tra Maiora e le Caritas Diocesane a rendere negli anni questo progetto sempre più capillare ed efficace. Unendo le forze, il progetto ha potuto espandersi fino ad abbracciare 13 città in 4 regioni. 

«Gli ultimi anni, a causa delle note cause nazionali e globali, hanno generato una sensazione di estrema incertezza, che ha influenzato la popolazione» – ha spiegato Pippo Cannillo, Presidente e Amministratore Delegato di Maiora Despar Centro-Sud. «Le conseguenze dell'ultimo triennio hanno avuto un impatto significativo, fino al raggiungimento di un tasso di inflazione così elevato da far registrare l'Italia come il Paese più impoverito tra quelli Ocse. In un periodo storico così incerto, ritengo fondamentale la perseveranza di noi imprenditori. Non possiamo smettere di guardare al futuro e di investire non solo nelle nostre imprese, ma anche per il benessere del tessuto sociale. Questa iniziativa vuole essere un segnale che lanciamo al territorio, in merito al quale cerchiamo ogni giorno di dare il nostro contributo».  

Le “Cene della Solidarietà” sono solo uno dei numerosi progetti di responsabilità sociale promossi da Maiora. Per conoscere anche gli altri potete visitare il sito ufficiale a questo link. Per rimanere sempre aggiornati su novità e proposte potete invece seguire le pagine Facebook e Instagram del gruppo. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ReggioToday è in caricamento