rotate-mobile
Altro

Giornata nazionale dello sport tra cultura, partecipazione e integrazione

La rete attivata dal Csi ha coinvolto tantissimi ragazzi tra Reggio, il parco dell'Aspromonte e Gioia Tauro

Una giornata “speciale” quella promossa, la scorsa domenica, dai volontari e dirigenti del Csi Reggio Calabria. All’interno della Giornata Nazionale dello Sport, il territorio metropolitano di Reggio, ha ripreso vita partendo dalla storia del nostro territorio, dai giochi e dallo sport di strada e da tanto divertimento.

Colori, sorrisi, diritti e tanta partecipazione gli ingredienti di una giornata sapientemente guidata da Maurizio Condipodero e  Marisa Lanucara, rispettivamente Presidente Coni Calabria e delegata Coni Reggio Calabria. La mattinata Csi è stata aperta dal raduno dei ciclisti arrivati da ogni parte del nostro territorio per partecipare al percorso sportivo: “Le Motte Antiche”: itinerario cicloturistico, enogastronomico e culturale in bicicletta con un percorso suggestivo alla riscoperta delle fortificazioni reggine. Infatti, sulle colline sopra la città, sorgevano le sei “Motte”: Motta Sant’Agata, Motta Rossa, Motta Anomeri, Motta San Cirillo, Castello di Sant’Aniceto, Castello di Calanna.

Per i tanti presenti è stata un’esperienza divertente che ha appagato corpo, mente e spirito. Calorosa è stata l’accoglienza da parte della Pro Loco di San Salvatore e di Motta Anomeri dal greco Anomeris, ubicata nell’area attuale di Ortì, nei pressi di Monte Chiarello. Ad attendere i ciclisti, il Vice presidente Csi Mimmo Arico, il responsabile Ciclismo Csi Reggio Calabria Giampaolo Sclapari ed il Presidente dell’ASD Aspromontebike Fabio Lombardi che insieme ai  ragazzi dell’associazione  hanno allestito una degustazione a base di frutta sia fresca che secca e squisiti dolci, quest’ultimi prodotti e offerti per l’occasione dall’Hotel Centrale di Gambarie d’Aspromonte.

Dalle 10, il lungomare Falcomatà di Reggio, ha preso vita grazie alle varie e creative attività messe in campo, anche attraverso tantissime associazioni, dalle federazioni ed enti di promozione sportiva del territorio metropolitano di Reggio Calabria. Bambini, ragazzi e famiglie hanno potuto scoprire nuove e vecchie discipline e, soprattutto, hanno vissuto un'intera giornata all'insegna della gioia, dei sorrisi e del sano e necessario divertimento.

Lo spazio Csi è stato animato dalle istruttrici e ragazze della Restart, sociata sportiva di Ginnastica Ritmica tra  le più affermate nel panorama sportivo  nazionale. Guidate da Marilena e Ilenia Albanese, tante ragazzine hanno potuto scoprire il meraviglioso mondo della ginnastica ritmica e del gioco propedeutico. 

Al laboratorio Csi, hanno partecipato anche le neo campionesse italiane Csi di ginnastica ritmica, tesserate per la società sportiva Restart e i consiglieri provinciali Csi Reggio Calabria Francesco Caridi e Francesco Paviglianiti. Anche a Gioia Tauro è festa dello Sport.

La manifestazione, promossa dalla fiduciaria Coni Carmela Pedà, ha puntato sul coinvolgimento delle associazioni sportive, trasformando il lungomare in una sorta di villaggio sportivo, con tanto di taglio del nastro da parte del sindaco Aldo Alessio e del vescovo mons.Francesco Milito. 

Ben undici sono state le discipline sportive praticate e presentate, grazie anche all'apporto di tecnici ed istruttori. Grazie alla garante dei diritti delle persone con disabilità del Comune di Gioia Tauro, Mariangela Giovinazzo e al referente Csi Piana Enzo Filippone, otto educatori sportivi della disabilità hanno guidato i ragazzi diversamente abili all'intento dei vari percorsi sportivi.

"Un'intuizione degli organizzatori - spiega Paolo Cicciù, presidente Csi Reggio Calabria - che ha garantito, con i fatti, un diritto importante e fondamentale: il diritto al gioco e allo sport!  Alle 21 sì è chiusa una grandissima e intensissima giornata di sport, partecipazione e cittadinanza. Aver, in tre aree diverse della città metropolitana, attivito percorsi educativi, legalità e integrazione è la risposta più importante al bisogno, di ragazzi e famiglie, di trovate spazi ed esperienze educative significative.

Importantissima, infatti, è stata la giornata per quattro ragazzi che, da qualche settimana, vivono l'esperienza della messa alla prova con il Comitato Csi di Reggio Calabria. Lo sport Csi punta a questo grande obiettivo: garantire diritti, promuovendo, con il gioco e lo sport, la vita!"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata nazionale dello sport tra cultura, partecipazione e integrazione

ReggioToday è in caricamento