menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il manifesto al PalaCalafiore

Il manifesto al PalaCalafiore

La città omaggia Kobe Bryant, esposto un mega poster al PalaCalafiore

Un anno fa moriva la leggenda del basket con un passato reggino. Il manifesto, realizzato da Progetto 5, recita: "Nelle nostra menti, nel nostro cuore, per sempre"

Giorno speciale e triste il 26 gennaio. Esattamente un anno fa moriva in un tragico incidente aereo la leggenda del basket Kobe Bryant, insieme alla figlia Gianna e altre sette persone. La straziante notizia aveva presto fatto il giro del mondo raggiungendo anche Reggio Calabria, terra che il cestista americano ben conosceva visto il suo legame con la Viola. 365 giorni dopo, la comunità cittadina ha dato vita all'iniziativa commemorativa di esporre un mega poster all'interno del PalaCalafiore in onore dell'ex giocatore dei Los Angeles Lakers.

Il manifesto è stato realizzato da Progetto 5 e donato alla città. Indicativa la scritta: "In our minds, in our hearts, Forever”, ovvero "Nelle nostra menti, nel nostro cuore, per sempre." Un pensiero speciale al quale si sono uniti anche Radio e Video Touring realizzando un video dedicato allo stesso Bryant.

Il momento dell'istallazione del poster ha registrato la presenza del sindaco Giuseppe Falcomatà, l'assessore allo sport Giuggi Palmenta, la Viola con il coach Domenico Bolignano e per Progetto 5 Santo Franscati.

Le parole

Il primo cittadino di Reggio, durante l'evento, ha commentato: "Una bellissima iniziativa questa di Progetto 5 e della Viola per onorare la memoria di un grande sportivo e di un grande uomo, cresciuto nella nostra città. L’auspicio è che l’anima di Kobe Bryant possa aleggiare all’interno del PalaCalafiore e dare forza alle nostre squadre. Anche l’Amministrazione comunale si sta prodigando affinché la memoria del campione americano rimanga indelebile. 

Stiamo infatti - conclude il sindaco - interloquendo con la Fip circa un murale da collocare all’interno del parco Botteghelle, dove insiste un playground, per ispirare le nuove leve del basket reggino."

Dichiarazioni interessanti anche dell'assessore Palmenta che ha spiegato: "A un anno dalla scomparsa di Kobe Bryant e della figlia Gianna, la città di Reggio Calabria ha voluto omaggiare la figura di un campione che ha mosso i primi passi sui parquet della nostra città. È un bel segnale per ricordare l’uomo e lo sportivo e quello che Kobe ha rappresentato per tutti coloro che amano il basket, allo sport e in particolare alla Viola del padre Joe. Nonostante sia un giorno triste, siamo felici di mantenere vivo il suo ricordo.

Le immagini del campione sulla facciata del Castello Aragonese

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ultimo ma non meno importante, il coach della Viola ha sottolineato: "È un momento emozionante perché il ricordo di Kobe Bryant, leggenda del basket mondiale, è sempre vivo, come il ricordo di quando, da bambino, indossava la maglia del minibasket della Viola. Una maglia alla quale tengo particolarmente e che tengo ancora come ricordo a casa. È importante che Reggio Calabria lo abbia voluto ricordare come una persona che ha vissuto qui lasciando la propria indelebile traccia."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Costa degli Dei, le località d’incanto nel cuore della Calabria

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento