Benevento-Reggina, la probabile formazione amaranto: si cercano le prime conferme

Nessun dubbio sul modulo da utilizzare, ovvero il tanto caro a Toscano 3-4-1-2. Alta la curiosità di vedere all’opera i nuovi acquisti, su tutti l’attaccante francese Jeremy Menez

Jeremy Menez pronto per la sua prima partita con la maglia amaranto

Attesa, lunga e difficile. Sei mesi senza partite della Reggina, un periodo complicato in cui spesso il calcio è andato giustamente in secondo piano. Adesso, però, il pallone è tornato a rotolare e finalmente anche gli amaranto possono pensare a sfidare un’altra squadra. Il primo approccio con la nuova stagione sarà questa sera alle 19 contro il Benevento.

Pronti via, ecco una sfida allenante. Fondamentale confrontarsi con realtà di pari livello o superiori. La Reggina potrebbe faticare ad entrare subito in condizione rispetto alle altre squadre di Serie B e il motivo è proprio legato ai tanti mesi lontano dalle partite ufficiali. Dunque è cruciale affrontare avversari che fanno soffrire, sudare e lottare, così il ritmo partita si può trovare con maggiore facilità. Il Benevento, in tal senso, è il club giusto con cui svolgere un’amichevole.

Passando a ciò che potremmo vedere in campo, ipotizzare la probabile formazione della Reggina non è facile. Il ritiro blindato del Sant’Agata, considerando le norme anti Covid-19, ha permesso a Toscano di lavorare sodo anche sul lato tattico, dunque assisteremo sicuramente ad un ordine di un certo tipo sotto questo punto di vista. La certezza più grande è il modulo, ovvero il 3-4-1-2. In termini di uomini è chiaro come verranno alternati tutti, per permettere ad ogni giocatore convocato di mettere quanti più possibili minuti sulle gambe.

Stando ai nomi, in porta potrebbe partire Guarna dal primo minuto considerando anche che Plizzari è reduce dall’impegno con la Nazionale Under21. Stesso discorso per l’ultimo arrivato Delprato, il quale ci permette di parlare del reparto difensivo con Loiacono, Rossi e il nuovo acquisto Stavropoulos. Linea a 4 in centrocampo con gli esterni Rolando e Liotti, tenendo presente che Garufo si è unito in un secondo momento del ritiro e Peli è pronto a subentrare. Al centro in quattro si giocano due maglie: De Rose, Sounas, Bianchi e Crisetig. Gli ultimi due sembrano favoriti. Bellomo dovrebbe prendersi la sua posizione sulla trequarti, dietro a Denis. Menez e Reginaldo in ballottaggio, con il francese voglioso di iniziare nel migliore dei modi l’avventura amaranto. Indicazioni, considerando il momento legato alla prima amichevole stagionale e un ritiro lungo e lontano da occhi indiscreti, sono poche e dunque prepariamoci ad ogni tipo di scelta possibile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La probabile formazione della Reggina: Guarna; Loiacono, Stavropoulos, Rossi; Liotti, Crisetig, Bianchi, Rolando; Bellomo; Denis, Menez. Allenatore: Toscano 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Calabria, terra mia", alla Festa del Cinema di Roma la presentazione del corto di Muccino

  • Nuovo Dpcm contro il Covid: stop anticipato a ristoranti e bar, no al divieto di circolazione

  • Nuove misure contro il Coronavirus, verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • La Calabria verso il coprifuoco e la chiusura delle scuole: in arrivo nuova ordinanza regionale

  • Falcomatà battezza la sua nuova giunta: "Capaci di vincere le partite più difficili"

  • Chiusa autocarrozzeria abusiva, proprietario denunciato anche per furto di acqua

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ReggioToday è in caricamento