Sport e sociale, termina il torneo "Io ci sono" tra Sprar e studenti reggini

Il triangolare di calcio a 5 ha visto giocare i rifugiati delle associazioni di Villa San Giovanni, Bianco e Reggio Calabria, oltre all'istituto Piria. Le partite sono state dirette da un arbitro indiano

La foto di gruppo con tutti i partecipanti

L'ennesima iniziativa a metà tra il puro e sempre verde agonismo del pallone e l'inclusione di diverse culture e popoli è riuscita con estremo successo. Il triangolare di calcio a 5 "Io ci sono", organizzato dalla fondazione Mondo digitale in occasione della giornata mondiale del rifugiato, ha visto protagonisti i migranti degli Sprar di Villa San Giovanni, Bianco e Reggio Calabria, insieme agli studenti dell'Ite Piria e i volontari del Csi. Le partite si sono svolte sul campo dell'area sportiva dell'università Mediterranea. L'intero torneo è stato arbitrato da un direttore di gara di origine indiane.

Io ci sono 3-2L’evento, organizzato grazie anche al comune di Reggio, ha visto la presenza dell’assessore alle politiche sociali Lucia Nucera, il garante per l'infanzia e adolescenza della Città metropolitana Emanuele Mattia, le associazioni Arci, Libera, Csi, Inside e Unicef.  A  margine delle partite ha preso la parola Cecilia Stajano, responsabile innovazione nella scuola della Fondazione Mondo Digitale: “Per festeggiare il decimo anno volevamo crescere, quindi - afferma l'organizzatrice - abbiamo scelto delle Città nuove dove la questione dell’immigrazione ed integrazione viene risolta e affrontata eccellentemente. Volevamo imparare, quindi siamo venuti a Reggio Calabria per una festa incredibile".

Io ci sono 4-2"Qui l’integrazione si e’ fatta prima di questo evento – ha aggiunto Stajano – e siamo grati a Reggio Calabria per quello che ci sta regalando in questa giornata. Non potevamo fare una scelta migliore. Siamo contenti: Reggio Calabria deve rimanere nella Rosa delle migliori città che offrono un insegnamento per tutti ed invito a venire qui per vedere cosa stanno facendo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Quando a vincere è la morte", il pensiero di un angelo del 118 dopo l'incidente nel rione Modena

  • A Reggio piange pure il cielo, lacrime e cuori spezzati al funerale di Walter: "Non si può morire così"

  • "Un ragazzo con il sorriso rivolto al sole e alla vita", il ricordo di Reggio Calabria Basket in Carrozzina

  • Incidente nel rione Modena, scontro auto-moto: morto giovane centauro

  • Londra, in ospedale con un dolore alla gamba: reggina muore dopo essere stata dimessa

  • Reggio si mobilita per la giovane morta a Londra, raccolta fondi per il rimpatrio della salma

Torna su
ReggioToday è in caricamento