rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Calcio

Ascoli-Reggina 0-1, gli amaranto passano al Del Duca e possono sognare

Quarto successo di fila fuori casa e quota 36 in classifica, come la Reggina 2001-2002 di Colomba

La Reggina continua ad indossare i panni della grande squadra e strappa tre punti ad Ascoli, dopo una partita molto tattica, ma in cui gli amaranto hanno avuto le chance più nitide per strappare il risultato pieno. Inzaghi riesce così ad eguagliare i punti della Reggina 2001-2002 di Colomba, quella che ha conquistato la secobda promozione in A della storia del club amaranto, ma sopratutto piazza il quarto successo esterno di fila, un record inedito in B per il team di Reggio Calabria.

Priomo tempo con poche emozioni

Poche, pochissime emozioni e portieri di fatto inoperosi. Gli amaranto partono bene, cercando di aggredire la squadra di casa e attaccare.

Al 13', netto tocco di mano in area Ascoli sul traversone di Rivas, ma braccio attaccato al corpo. La VAR controlla, ma giustamente decide di non richiamare Abisso al video.

La squadra di casa gioca corta e chiude tutti gli spazi, la difesa della Reggina concede le briciole. Tranne al 36', quando Gondo ha la potenziale palla del vantaggio. Collocolo dalla destra mette dentro l'area piccola, Dionisi fa la sponda di testa per Gondo, tutto solo sul palo alla destra di Colombi, ma l'ivoriano ciabatta completamente e manda sull'esterno della rete.

Al 42', Rivas in mezzo dalla sinistra per l'inserimento di Fabbian, che anticipa tutti ma non trova la deviazione in porta.

Un minuto dopo, Collocolo ruba palla a Di Chiara e avanza verso l'area da posizione angolata, pallone a lato.

Decide la zampata di Rivas

Anche la ripresa è sostanzialmente avara di emozioni, ma agli amaranto basta accelerare un pò per superare la squadra di Bucchi, decisamente spuntata in avanti. Al 51', gli amaranto provano a mettere una serie di palloni dentro l'area, prima Menez non è riuscito ad insaccare da pochi passi, poi Cionek svetta su Botteghin su traversone di Rivas, ma il difensore amaranto manda sul fondo.

Al 63' il gol che decide il match. Azione insistita degli amaranto, lancio per Rivas (in gioco), che prova a saltare Leali, che toglie la palla dai piedi dell'honduregno, poi la palla permane in area, la difesa dell'Ascoli respinge corto al limite, botta di destro di Rivas che fulmina Leali, 0-1 Reggina!

Bucchi prova a cambiare qualcosa, Inzaghi si copre con un difensore in più e la difesa ospite non rischia nulla, anzi dimostra ancora una volta di essere di categoria superiore. L'Ascoli di fatto si spegne con il gol subito e gli amaranto si prendono altri tre punti.

Tabellino e voti

ASCOLI-REGGINA   0-1   (63' Rivas)

ASCOLI - (4-3-3): Leali 6; Simic 6, Botteghin 6, Quaranta 6 (74' Lungoyi sv); Donati 5,5 (53' Falzerano 5), Collocolo 5,5, Eramo 6 (57' Buchel sv), Caligara 5,5, Giordano 5,5; Dionisi 5 (74' Mendes sv), Gondo 5. a disposizione: Guarna, Salvi, Adjapong, Bidaoui, Palazzino, Giovane, Tavcar, Bellusci. Allenatore: Bucchi 6

REGGINA - (4-3-3): Colombi 6; Pierozzi 6, Cionek 7, Gagliolo 7, Di Chiara 6; Fabbian 6 (74' Liotti sv), Majer 6,5 (78' Crisetig 6), Hernani 6,5; Canotto 6 (68' Cicerelli 6), Menez 6 (74' Gori sv), Rivas 6,5 (78' Camporese sv). a disposizione: Ravaglia, Aglietti, Loiacono, Bouah, Santander, Ricci, Giraudo. Allenatore: Inzaghi 7

arbitro: Abisso di Palermo     assistenti:  Mondin - Pagnotta     IV uomo: La Penna

VAR: Mazzoleni           AVAR: Rocca

ammoniti: Menez, Pierozzi, Di Chiara, Cicerelli (R), Simic, Dionisi, Quaranta, Gondo (A)

espulsi: 

note, corner: 4-4; recupero: 2' pt, 5' st; spettatori: 9126 (3912 abbonati, rateo abbonati: 31165,70 euro), incasso totale: 101087, 70 euro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ascoli-Reggina 0-1, gli amaranto passano al Del Duca e possono sognare

ReggioToday è in caricamento